LUN, 16 MAGGIO 2022

Akragas, la richiesta di Sferrazza: “100mila euro e cedo il titolo”

La richiesta del gruppo Sferrazza, per il trasferimento della gestione dell’Akragas, è di cento mila euro. Una cifra che è ben lontana dall’offerta proposta dal gruppo di imprenditori agrigentini e che ha spiazzato tutti per il fatto che la società biancoazzurri, a parte qualche juniores, non ha un parco giocatori di proprietà; detta somma va aggiunta alle poste relative alla gestione del nuovo campionato e al tesseramento dei calciatori con (scorri per leggere il resto)
Akragas, la richiesta di Sferrazza: “100mila euro e cedo il titolo”

Gioacchino SferrazzaLa richiesta del gruppo Sferrazza, per il trasferimento della gestione dell’Akragas, è di cento mila euro. Una cifra che è ben lontana dall’offerta proposta dal gruppo di imprenditori agrigentini e che ha spiazzato tutti per il fatto che la società biancoazzurri, a parte qualche juniores, non ha un parco giocatori di proprietà; detta somma va aggiunta alle poste relative alla gestione del nuovo campionato e al tesseramento dei calciatori con relativi rimborsi spese.

Dunque, per affrontare la prossima stagione di Eccellenza, il nuovo gruppo deve avere una disponibilità di investimento di non meno di trecentomila; è un dato previsionale e bisogna capire quale può essere in questo caso l’utilità dell’investimento. A questo punto, vista la richiesta, difficilmente si troverà un’accordo di cessione o di trasferimento a meno che, l’attuale gestione, ridimensioni la pretesa e nei prossimi giorni si conosceranno le valutazioni di chi è interessato al subentro. Quest’ultimo gruppo, interessato a rilanciare il calcio nella città dei templi, ha altre carte da giocarsi ed una porterebbe all’acquisizione di un titolo sportivo di Eccellenza di una società della provincia; in questo modo, Agrigento, potrebbe avere due squadre di cui una ufficiale: siamo nella terra di Pirandello…..

Intanto, nella giornata di ieri, il sindaco Marco Zambuto, ha incontrato i rappresentanti dell’Akragas. Ha ribadito l’attenzione nei confronti della squadra, come peraltro fatto nella passata stagione, con la concessione dello stadio Esseneto e del campo per gli allenamenti ma niente intrusione dell’Amministrazione comunale nelle beghe interne della società di calcio. Una linearità di comportamento che testimonia la massima disponibilità ma niente tirate per la giacca per fatti che riguardano la vita e l’organizzazione dell’associazione.

Enzo Nocera

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.