LUN, 16 MAGGIO 2022

Akragas: forse uno spiraglio di soluzione

Ad una settimana dal termine per le iscrizioni la crisi societaria dell’Akragas è davanti ad uno snodo importante. C’è un cauto ottimismo perché se appena qualche settimana addietro il sodalizio calcistico sembrava prossimo all’ennesima fine ingloriosa e dunque con un destino ormai segnato, nelle ultime ore, dopo un colloquio tra il presidente in carica Pontei ed il sindaco Zambuto, il segnale di una inversione di rotta sembra appalesarsi in positivo; (scorri per leggere il resto)
Akragas: forse uno spiraglio di soluzione

20080914_Gattopardo-Akragas6Ad una settimana dal termine per le iscrizioni la crisi societaria dell’Akragas è davanti ad uno snodo importante. C’è un cauto ottimismo perché se appena qualche settimana addietro il sodalizio calcistico sembrava prossimo all’ennesima fine ingloriosa e dunque con un destino ormai segnato, nelle ultime ore, dopo un colloquio tra il presidente in carica Pontei ed il sindaco Zambuto, il segnale di una inversione di rotta sembra appalesarsi in positivo; Pontei, a cui va riconosciuto il merito di avere sempre mostrato i fatti interni della società alla luce del sole, spiegando motivi e mostrando i numeri, ha ricevuto rassicurazioni da parte dell’Amministrazione comunale che lo ha incoraggiato a proseguire senza tentennamenti in attesa di un allargamento della base societaria: potrà essere lui o un imprenditore cittadino il futuro presidente dell’Akragas? Tale carica sarà quanto prima rinnovata ma l’impegno dell’attuale presidenza è quello di procedere alla formalizzazione dell’iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza.

Incassata la fiducia, grazie all’interessamento del primo cittadino e dopo i venti di burrasca delle ultime settimane la situazione, in casa biancoazzurra, tende a normalizzarsi e va dato merito al presidente Pontei di avere affrontato la situazione avendo ben chiara la strategia cioè coinvolgendo il sindaco Zambuto; era un passo obbligato, non una consegna o una resa incondizionata ma, semplicemente, un comportamento formale da sempre praticato dagli ex presidenti biancoazzurri in tempi di crisi. Ora non resta che attendere il prossimo 23 luglio, termine per la presentazione della richiesta di ammissione al campionato 2010/2011 e la contestuale presentazione dei versamenti imposti dal comitato regionale di calcio per avere certezza della sopravvivenza dell’Akragas; subito dopo bisogna però pianificare la nuova stagione con la scelta del tecnico e la composizione della rosa dei calciatori sperando che, nel frattempo, qualcuno dimostri concretamente con i fatti e non con le chiacchiere di volere contribuire a rilanciare la maggiore formazione calcistica della città.

Enzo Nocera

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.