VEN, 12 AGOSTO 2022

OPERAZIONE FAMILY, TERESI: “IPPOLITO UOMO DI COSA NOSTRA” – VIDEO – FOTO DEGLI ARRESTATI

Operazione antimafia, questa notte, in provincia di Agrigento. Gli agenti della squadra mobile, agli ordini del dirigente Alfonso Iadevaia, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso. Tra gli arrestati spicca il nome del sindaco di Castrofilippo Salvatore Ippolito, considerato dagli inquirenti un “mafioso a tutti gli effetti”. Le indagini, coordinate dalla DDA di Palermo, (scorri per leggere il resto)
OPERAZIONE FAMILY, TERESI: “IPPOLITO UOMO DI COSA NOSTRA” – VIDEO – FOTO DEGLI ARRESTATI

ps-volante_di_notteOperazione antimafia, questa notte, in provincia di Agrigento. Gli agenti della squadra mobile, agli ordini del dirigente Alfonso Iadevaia, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Tra gli arrestati spicca il nome del sindaco di Castrofilippo Salvatore Ippolito, considerato dagli inquirenti un “mafioso a tutti gli effetti”. Le indagini, coordinate dalla DDA di Palermo, sarebbe scaturite da alcune irregolarità in ordine alla costruzione del centro commerciale “Le Vigne” di Castrofilippo. 

Ecco i nomi degli arrestati:

Salvatore Ippolito, 54 anni, sindaco di Castrofilippo.
Angelo Alaimo, 63 anni;
Angelo Alaimo, 53 anni;
Antonino Bartolotta, 85;
Giuseppe Arnone, 53 anni.

Nel corso della conferenza stampa il Procuratore della DDA di Palermo, Vittorio Teresi, oltre ad elogiare il lavoro posto in essere dagli agenti della Mobile di Agrigento, ha voluto ricordare come la mafia, soprattutto nella nostra provincia, continua ad avere un ruolo dominante e a determinare le sorti del nostro territorio. Riferendosi al sindaco Ippolito, Teresi ha evidenziato come lo stesso non era assolutamente un politico “benedetto” da Cosa Nostra, ma vero e proprio uomo d’onore.

Salvatore Ippolito si sarebbe più volte incontrato con l’ex capo provinciale di Cosa Nostra Giuseppe Falsone, a testimonianza del suo ruolo centrale all’interno dell’organizzazione criminale.

Teresi ha puntato il dito contro le attuali leggi elettorali che consentono, di fatto, anche ad esponenti di organizzazioni criminali di poter accedere alle cariche elettive. La DDA di Palermo ha già diramato una dettagliata informativa alla Prefettura di Agrigento, che con ogni probabilità scioglierà il comune di Castrofilippo per infiltrazione mafiosa.

{gallery}/cronaca/arrestoippolito{/gallery}

INTERVISTA VITTORIO TERESI

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.