GIO, 19 SETTEMBRE 2019

Vigili del Fuoco, esplode la rabbia dei volontari discontinui: “Non ci pagano da agosto”

Afferma un detto che “al peggio non c’è mai fine”; ed in effetti, nella nostra provincia, esplode un caso al giorno, tra ponti crollati, scandali, scioperi e così via. Ma quello che maggiormente preme ed infastidisce la società civile, in un momento di crisi profonda come quella attuale, è la mancanza dei pagamenti degli stipendi a gente che fa onestamente il proprio lavoro. Non solo i netturbini delle ditte collegate (scorri per leggere il resto)
Vigili del Fuoco, esplode la rabbia dei volontari discontinui: “Non ci pagano da agosto”

vigili_del_fuoco-fiancata_camionAfferma un detto che “al peggio non c’è mai fine”; ed in effetti, nella nostra provincia, esplode un caso al giorno, tra ponti crollati, scandali, scioperi e così via. Ma quello che maggiormente preme ed infastidisce la società civile, in un momento di crisi profonda come quella attuale, è la mancanza dei pagamenti degli stipendi a gente che fa onestamente il proprio lavoro.

Non solo i netturbini delle ditte collegate all’ATO Gesa AG 2 o gli impiegati dell’ex ASI, ma anche i Vigili del Fuoco si iscrivono a questo poco nobile elenco di lavoratori che esercitano il proprio dovere di lavorare, ma non vedono riconosciuto il proprio diritto ad avere una contribuzione.

Per la precisione, ad attirare l’attenzione dei nostri microfoni, sono i Vigili del Fuoco volontari discontinui, i quali recriminano un mancato pagamento degli stipendi a partire dal mese di agosto.

“Facciamo servizio a Lampedusa, a Licata o in altre parti, spesso anticipiamo di tasca nostra gli spostamenti – affermano alcuni di loro – e non veniamo pagati. E’ assurdo ed inconcepibile che per andare a lavorare uno ci debba rimettere.”

“Ci sono intere famiglie che per colpa di questi soldi che mancano – ribadiscono – non riescono più a tirare avanti, che intenzioni hanno? I soldi sappiamo che ci sono, soltanto che evidentemente c’è qualcosa che li blocca. Teniamo anche a precisare, che questo è un problema che riguarda solo il comando di Agrigento.”

La loro indignazione, la rivolgono anche verso i sindacati, colpevoli di non aver mosso un dito per denunciare una situazione che inizia a diventare decisamente insostenibile.

“Se  è il caso – concludono – ci rivolgeremo anche alle tv nazionali, per denunciare uno scandalo enorme. I soldi ci sono, ma non ci pagano e noi, che dobbiamo garantire la sicurezza dei nostri concittadini, viviamo situazioni familiari al limite del sopportabile.”

Mauro Indelicato

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

One thought on “Vigili del Fuoco, esplode la rabbia dei volontari discontinui: “Non ci pagano da agosto””

giovanni

19 febbraio 2013

complimenti è la pura verità, PERCH' NON CI PAGANO? SIAMO DISPOSTI ANCEH AD ANDARE A DENUNCIARE TUTTO ALLA PROCURA, VOGLIAMO I NOSTRI SOLDI

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.