SAB, 05 DICEMBRE 2020

Negli spogliatoi di Akragas – Bagheria

  Negli spogliatoi la notizia più attesa è la riconferma ufficiale di Giovanni Pappalardo alla guida dell’Akragas. E’ stato il presidente Sferlazza ad annunciarlo alla stampa. Poi il presidente ha analizzato la situazione sotto l’aspetto societario: " sono entrato in punta di piedi – ha ammesso – ed il nostro obiettivo è quello di salvarci. Ho trovato questa squadra e con questi ragazzi deve finire la stagione; fatto questo importante (scorri per leggere il resto)




 

allenatori.jpgNegli spogliatoi la notizia più attesa è la riconferma
ufficiale di Giovanni Pappalardo alla guida dell’Akragas. E’ stato il
presidente Sferlazza ad annunciarlo alla stampa. Poi il presidente ha
analizzato la situazione sotto l’aspetto societario: " sono entrato in
punta di piedi – ha ammesso – ed il nostro obiettivo è quello di salvarci. Ho
trovato questa squadra e con questi ragazzi deve finire la stagione; fatto
questo importante passo non resta altro che costruire una società solida perchè
bisogna partire dalla base per costruire un grande edificio. Oggi nel primo
tempo – ha continuato Sferlazza – è mancata la tranquillità. Nel secondo tempo
e sfido chiunque a dimostrami il contrario c’è stata solo l’Akragas".
Qualcuno in tribuna ha obiettato sulla formazione messa in campo ma il
presidente scioglie ogni dubbio: "la formazione messa in campo è stata
quella dettata da esigenze che si sono verificate in settimana e mi riferisco
all’infortunio capitato a Neri e senza di lui, il blocco juniores, è stato
modificato con il conseguente spostamento di altri giocatori". Zero punti
in due partite però sono un dato che non incoraggia: "il futuro lo vedo
senza scossoni – ha dichiarato Sferlazza – il nostro periodo temporale di
investimento sull’Akragas è triennale. Non possiamo risolvere le cose nel breve
volgere di una settimana: la situazione fino alla scorsa settimana era
drammatica. Ora pian piano stiamo cercando di fare il possibile per riemergere.
Noi non abbiamo la bacchetta magica ma con l’aiuto di tutti possiamo andare
lontano". Per quanto riguarda il capitolo potenziamento, Sferlazza, ha
sottolineato che ci sarà a patto di tesserare giocatori validi: "
aspettiamo ancora. A dicembre, alla riapertura delle liste, faremo il possibile
per colmare le lacune. Oggi un giocatore normale non lo prendiamo, vogliamo un
calcatore che possa farci fare il salto di qualità". Per Giovanni
Pappalardo la sconfitta è stata causata sopratutto dalla "tensione della
prima partita. L’assetto della squadra è stato poi rivoluzionato per cause di
forza maggiore: a far saltare i piani tattici è stato l’infortunio capitato in
settimana a Neri ( piccola contrattura al flessore ) che non poteva essere
schierato sin dal primo minuto. Nel secondo tempo – ha dichiarato Pappalardo –
è uscita fuori la vera squadra". In merito alla riconferma, il tecnico
biancoazzurro, ha voluto ringraziare il neo presidente: "sono soddisfatto
per l’esito positivo della mia posizione in seno all’Akragas. Sicuramente
lavorando insieme ed in sinergia possiamo fare bene".

e.n.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.