GIO, 02 APRILE 2020

Provincia, blitz durante esame idoneità: scoperti “pizzini” con le risposte

Un blitz dei poliziotti della Digos della Questura di Agrigento, è stato effettuato presso gli uffici della Provincia regionale di Agrigento, per intervenire in merito presunte irregolarità nel rilascio degli attestati d’idoneità professionale per l’autotrasporto conto terzi di cose o viaggiatori, sostenendo un esame proprio alla Provincia. In particolare, la Digos, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento che coordina le indagini, ha acquisito una copiosa documentazione ed il (scorri per leggere il resto)
Provincia, blitz durante esame idoneità: scoperti “pizzini” con le risposte

provincia_agrigento_targa_thumb.jpg
Un blitz dei poliziotti della Digos della Questura di Agrigento, è stato effettuato presso gli uffici della Provincia regionale di Agrigento, per intervenire in merito presunte irregolarità nel rilascio degli attestati d’idoneità professionale per l’autotrasporto conto terzi di cose o viaggiatori, sostenendo un esame proprio alla Provincia.

In particolare, la Digos, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento che coordina le indagini, ha acquisito una copiosa documentazione ed il 19 novembre scorso inoltre, la Squadra Mobile di Agrigento, coadiuvata dal Commissariato di Canicattì, a seguito di una segnalazione anonima, è intervenuta nel corso dello svolgimento della prima prova scritta dell’esame in questione, scoprendo come dei 14 partecipanti alla prova, che si stava svolgendo nella sala “Pellegrino” di via Acrone, ad Agrigento, 9 avevano con sé dei “pizzini” con le risposte esatte ai 60 quiz ai quali stavano rispondendo. La Commissione esaminatrice fino a quel momento non si era accorta di nulla e non aveva evidenziato alcuna irregolarità nello svolgimento della prova.

Roberta Barone

 

 

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.