SAB, 29 FEBBRAIO 2020

Comune di Licata: cerimonia di elogio per imprenditore antiracket

Soddisfazione è espressa dal Commissario Straordinario, Maria Grazia Brandara, nella duplice veste di massimo rappresentante di tutta la società civile licatese, e di Presidente del Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo, per la sentenza emessa ieri dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento a carico di tre degli otto imputati nel cosiddetto processo “Ouster”, grazie al prezioso contributo dato dalla collaborazione dell’imprenditore licatese Francesco Urso, (scorri per leggere il resto)
Comune di Licata: cerimonia di elogio per imprenditore antiracket

licata-municipio_thumbSoddisfazione è espressa dal Commissario Straordinario, Maria Grazia Brandara, nella duplice veste di massimo rappresentante di tutta la società civile licatese, e di Presidente del Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo, per la sentenza emessa ieri dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento a carico di tre degli otto imputati nel cosiddetto processo “Ouster”, grazie al prezioso contributo dato dalla collaborazione dell’imprenditore licatese Francesco Urso, vittima di estorsione ad opera degli imputati riconosciuti colpevoli.
<<Nella qualità di capo dell’amministrazione comunale di Licata e di presidente del Consorzio per la legalità e lo Sviluppo della Provincia di Agrigento – sono le testuali parole del Commissario straordinario Maria Grazia Brandara – non posso che accogliere con soddisfazione l’esito del Tribunale di Agrigento, la cui sentenza va accolta e rispettata in pieno. Ma, in modo particolare, ritengo di dovere elogiare il comportamento tenuto dall’imprenditore licatese, Francesco Urso, che una volta rimasto vittima del reato di estorsione, non ha avuto esito alcuno a rivolgersi agli organi di polizia ed accusare gli autori del suddetto reato.
Un comportamento di alto senso civico e morale, che, andrebbe seguito da quanti altri si trovino o si sono trovati nella sua stessa condizione di vittima della delinquenza. Agli uomini come Urso vada il plauso ed il giusto riconoscimento di tutta quanta la società civile licatese ed imprenditoriale in particolare, nella consapevolezza che se veramente si vuole lottare e battere la malavita, sia essa organizzata o meno, bisogna avere il coraggio di reagire rivolgendosi alle istituzioni per chiedere aiuto e giustizia, e così gettare le basi per un futuro migliore da destinare soprattutto ai nostri figli>>.

In segno di tangibile riconoscimento per il coraggio mostrato e l’importante esempio dato per la crescita civile, e il rispetto della legalità, Francesco Urso, martedì prossimo riceverà un formale elogio dal Commissario Straordinario, Brandara, presso la sede istituzionale del Palazzo di Città, alla presenza delle più alte cariche.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.