GIO, 14 DICEMBRE 2017

Duty Free, in manette funzionari Agenzia delle Entrate ed imprenditori: arrestato Marco Campione

Operazione della Guardia di Finanza: oltre al presidente di Girgenti Acque, manette per altre 14 persone, tra cui il direttore dell'Agenzia delle Entrate di Agrigento (scorri per leggere il resto)
Duty Free, in manette funzionari Agenzia delle Entrate ed imprenditori: arrestato Marco Campione

12357945_10205744171418628_931547005_n

E’ partito tutto da precedenti indagini, con i fatti risalenti in un periodo compreso tra il 2013 ed il 2014.

Funzionari, dipendenti e dirigenti della Agenzia delle Entrate di Agrigento, così come imprenditori, commercialisti e medici, sono diverse le categorie coinvolte in questa operazione, a cui la Procura ha dato il nome di ‘Duty Free’.

In tutto, sono 14 coloro che hanno avuto notificati provvedimenti cautelari tra arresti ai domiciliari ed obblighi di presentazione; tra loro, spiccano due nomi eccellenti: Pietro Pasquale Leto e soprattutto Marco Campione.

Il primo è direttore dell’Agenzia delle Entrate di Agrigento, ufficio che ha visto sette suoi funzionari implicati nella vicenda; il secondo invece è uno degli imprenditori tra i più noti in città ed in provincia, che oltre a gestire l’omonimo gruppo, presiede il CDA di Girgenti Acque, società a cui è affidato l’incarico di gestire il servizio idrico.

Risuonano anche in conferenza stampa, tenuta alla presenza tra gli altri del Procuratore Di Natale e dell’Aggiunto Ignazio Fonzo, le parole pronunciate da quest’ultimo mesi addietro: “Girgenti Acque è un assumificio”, oggi si contesta proprio uno di questi casi. Infatti, presso Girgenti Acque è stata assunta la figlia di Leto, in cambio di favori perpetuati dall’ufficio della Agenzia delle Entrate a favore della società presieduta da Campione.

Ma non solo; sono stati svelati reiterati atti di corruzione grazie ai quali l’Agenzia delle Entrate ‘chiudeva’ un occhio su alcuni casi o abbassava le pretese di incasso dai soggetti privati. In tal senso, Di Natale si dichiara esterrefatto di come un ufficio pubblico così importante si sia reso protagonista di alcuni casi di una certa gravità; non vi è comunque l’associazione a delinquere, quindi le 14 misure cautelari odierne sono ‘slegate’ le une dalle altre.

In tutto, sono 30 gli indagati; tra di essi, altri imprenditori e medici: coinvolte in tal senso le società ‘Metalmeccanica Agrigentina’ e ‘Lombardo autonoleggi’.

L’operazione Duty Free, compiuta dalla Guardia di Finanza, è partita come detto da precedenti indagini e non si escludono nei prossimi giorni altri colpi di scena. Di  seguito, i nomi con i soggetti posti in arresto o con obbligo di presentazione:

1. VETRO Antonio, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
2. TASCARELLA Vincenzo, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
3. CUMBO Giuseppe; sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
4. CASTRONOVO Giuseppe, sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
5. LETO Pietro Pasquale, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
6. CIARAVELLA Filippo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
7. LA PORTA Salvatore, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
8. CAMPIONE Marco, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
9. DAINA Michele, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
10. MIGLIACCIO Antonino, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
11. PERETTI Dario, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico;
12. LETO Francesca, sottoposta all’obbligo di presentazione alla P.G Carabinieri di Agrigento;
13. CALLEA Piera, sottoposta all’obbligo di presentazione alla P.G Carabinieri di Agrigento;
14. CRAPANZANO Giovanni, sottoposto al divieto temporaneo di esercizio della professione medica per otto mesi;
15. PITRUZZELLA Santo, sottoposto al divieto temporaneo di esercizio della professione medica per sei mesi;

 

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.