SAB, 29 FEBBRAIO 2020

I Luoghi del cuore del Fondo Ambiente Italiano, il giardino botanico tra i più votati

A due giorni dalla chiusura delle operazioni di voto il giardino botanico del Libero Consorzio (ex Provincia regionale) mantiene le posizioni di “testa” nella classifica provinciale dei “Luoghi del Cuore” del FAI – si profila un finale al fotofinish. (scorri per leggere il resto)
I Luoghi del cuore del Fondo Ambiente Italiano, il giardino botanico tra i più votati

A due giorni di distanza dalla chiusura delle operazioni di voto “on line” previsto per il 30 novembre prossimo dell’ ottavo censimento de “i luoghi del cuore” indetto dal Fondo per l’Ambiente Italiano, il Giardino botanico del Libero Consorzio mantiene le posizioni di testa in classifica già conquistate nelle settimane scorse.
Per questa ottava edizione del censimento de “i luoghi del cuore” si profila quindi un finale al “fotofinish”: anche se la chiusura delle operazioni di voto “on line” è prevista per il 30 novembre prossimo, infatti, per conoscere i risultati definitivi bisognerà attendere qualche settimana per consentire ai funzionari del FAI di completare le operazioni delle operazioni di scrutinio dei voti pervenuti direttamente alle sedi FAI sparse nella Penisola.
Le operazioni di voto per questa ottava edizione de “i luoghi del cuore”sono iniziate la primavera scorsa, ma il Giardino botanico del Libero Consorzio è entrato “in gara” soltanto ai primi di novembre conquistando in pochissime settimane le posizioni di testa nella classifica provinciale, che è poi riuscito a mantenere salde grazie all’apprezzamento di numerosi estimatori, cittadini e appassionati del verde e delle bellezze culturali e paesagistiche.
Nel Giardino Botanico, situato nel quartiere di Bonamorone ad Agrigento, sono presenti circa 20mila piante riferibili ad oltre 300 colture ed essenze diverse espressioni tipiche della vegetazione mediterranea.
Oltre a questo inestimabile patrimonio vegetale sono inoltre presenti pregevoli testimonianze archeologiche, ipogei visitabili, caverne naturali visitabili, reperti fossili, e fenomeni calcarenitici di suggestiva bellezza.
All’interno del Giardino sono inoltre visitabili anche una serie “terrazze” che sorgono su banchi in tufo che offrono ai visitatori una ineguagliabile vista su tutta la Valle dei Templi.
È visitabile inoltre un “erbario” con diverse centinaia di essenze erbacee essiccate catalogate, alcune risalenti al XIX secolo.

E’ possibile votare dal sito http://iluoghidelcuore.it/

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.