MAR, 20 AGOSTO 2019

Blitz Duty Free, sette indagati scelgono il rito abbreviato: tra di essi, Marco Campione e Pietro Leto

La notizia è arrivata nelle scorse ore: anche l'amministratore di Girgenti Acque e l'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate di Agrigento tra gli imputati che hanno scelto il rito abbreviato (scorri per leggere il resto)
Blitz Duty Free, sette indagati scelgono il rito abbreviato: tra di essi, Marco Campione e Pietro Leto

Tribunale-Agrigento

Ha sollevato un gran polverone mediatico e politico, l’intera città non ha parlato d’altro per diversi giorni; era il 15 dicembre 2015, quando la Guardia di Finanza ha realizzato il blitz ‘Duty Free’, che ha prodotto 24 fermi ed alcuni clamorosi come quelli inerenti l’imprenditore Marco Campione e l’allora direttore dell’Agenzia delle Entrate di Agrigento, Pietro Pasquale Leto.

Tangenti, favori e quant’altro, queste le accuse a vario titolo agli indagati, 24 in tutto; nelle scorse ore, sono emerse altre importanti novità: sette indagati hanno infatti scelto il rito abbreviato.

Ad optare per questa scelta è stato proprio Pietro Pasquale Leto, assieme alla figlia ed a Marco Campione; oltre a loro, anche altri quattro coinvolti nell’inchiesta hanno preferito scegliere il rito abbreviato e si tratta di Bruno, Caci, Migliaccio e Lombardo. Per i sette, la requisitoria avrà luogo il prossimo 5 maggio.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.