MAR, 20 AGOSTO 2019

Presentati gli eventi delle celebrazioni per il 150esimo dalla nascita Luigi Pirandello

Il momento clou sarà rappresentato dalla visita del presidente Mattarella presso la casa natale dello scrittore (scorri per leggere il resto)
Presentati gli eventi delle celebrazioni per il 150esimo dalla nascita Luigi Pirandello

anniversario nascita Pirandello

Istituzioni ed enti deputati alla valorizzazione turistica e culturale della provincia di Agrigento tutti insieme per celebrare il centocinquantesimo “compleanno” di uno dei suoi figli più importanti, Luigi Pirandello. Un cartellone ricchissimo, che incrocia più sensibilità, messaggi ed esperienze e che si protrarrà fino al 10 di dicembre, giorno in cui il mondo ricorda la morte dello scrittore e drammaturgo, è stato presentato questa mattina durante una lunga e partecipata conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, il prefetto di Agrigento Nicola Diomede, la soprintendente ai Beni Culturali Gabriella Costantino, l’amministratore del Distretto Turistico Valle dei Templi, Gaetano Pendolino, e la responsabile della biblioteca-museo e della casa natale di Pirandello, Armida De Miro.

Un fittissimo elenco di eventi che, come ha sottolineato il primo cittadino, è per la prima volta frutto di un lavoro corale tra tutti gli enti coinvolti nel ricordo di Pirandello nel tentativo di creare una “catena del valore”, una unicità nell’offerta culturale e turistica che è il modo per ottenere risultati per il territorio. Firetto ha in tal senso ringraziato il lavoro fatto dalla Prefettura quale “legante” tra le varie sensibilità e i diversi ambiti di pertinenza. Un’attività che lo stesso Diomede ha rilevato essere indispensabile per questo territorio, che possiede tante ricchezze che hanno la necessità di essere raccontate. Il prefetto ha inoltre sottolineato l’importanza della visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che “già una volta ha regalato a questa provincia – ha detto – la sua presenza per l’inaugurazione del museo dell’Accoglienza a Lampedusa e oggi riconferma la sua attenzione per questo territorio. Un fatto che ci riempie di orgoglio”.

Le celebrazioni del centocinquantesimo anniversario della nascita del drammaturgo, tra l’altro, coincidono con un importante intervento di riorganizzazione dell’apparato didattico della casa natale che sarà finalizzato ad offrire ai visitatori un “racconto” della vita dell’autore attraverso il patrimonio esposto. I lavori, uniti ad interventi di manutenzione ordinaria della struttura e delle aree limitrofe si concluderanno prima del 28 giugno. Un lungo programma, un viaggio in parte già narrato dal “Festival della Strada degli scrittori”, i cui eventi proseguiranno fino al 7 luglio intersecandosi con una variegata e qualificata offerta culturale proposta da tutti i soggetti coinvolti.

Primo appuntamento della settimana del 150esimo è il 25 giugno alle 19 con il talk letterario promosso dal Festival con Vito Catalano, che dialogherà con Rosalia Centinaro all’ex collegio dei Filippini di Agrigento. In contemporanea, sul lungomare Falcone e Borsellino di San Leone via all’estemporanea di pittura “Guardando il mare”, promossa dal Parco letterario “Pirandello”.

Lunedì 26 giugno alle 18 l’ex collegio dei Filippini ospiterà il talk letterario “Sulla Strada del Fantasy” a cura di Gero Miccichè, mentre alle 21 al teatro “Luigi Pirandello” Enrico Lo Verso andrà in scena con una interessante trasposizione teatrale del celebre “Uno, Nessuno e Centomila”. Entrambi gli eventi rientrano nel “Festival della Strada degli Scrittori”, così come il concerto, previsto per martedì 27 giugno dei “Malarazza 100% Terrone”, che si esibiranno allo “Spazio Temenos” a partire dalle 21. Alle 21.30, invece, nei locali del Libero consorzio comunale, ex Provincia, in piazza Aldo Moro, avrà il via “Caddi come una lucciola, notturno pirandelliano”. Gli eventi teatrali dedicati al drammaturgo agrigentino si sposteranno, alle 3 del mattino del 28 giugno, dinnanzi alla casa natale di contrada Caos: l’ora in cui Pirandello venne alla luce. Le attività si protrarranno fino all’alba, quando verrà scoperta una targa celebrativa. L’iniziativa è stata promossa dal Parco Letterario, dall’ex Provincia regionale di Agrigento, da “Pirandello Stable Fest” e dal “Cepasa . Sempre il 28 giugno avranno avvio le iniziative promosse dal Polo Museale e dalla Soprintendenza ai Beni culturali. Dalle 10 alle 18 Bruno Crociti si esibirà in “Novelle per un giorno”. Alle 18 sarà inaugurata una mostra di dipinti della famiglia Pirandello, che conterrà tele di Fausto, Luigi e Lina e che è stata realizzata a cura della soprintendente Gabriella Costantino. A seguire sarà inaugurata anche una mostra documentario-iconografica intitolata “Informazioni sul mio involontario soggiorno sulla terra”, titolo dell’autobiografia mai portata a termine da Pirandello e che consentirà di osservare scritti inediti e altri piccoli tesori meno conosciuti della storia personale e artistica del drammaturgo. L’evento sarà realizzato in collaborazione con il Centro Nazionale di Studi Pirandelliani, da Soprintendenza ai Beni Culturali e Polo Museale di Agrigento. Alle 20, invece, Isabella Ferrari davanti al tempio di Giunone, nella Valle dei Templi, leggerà brani di Luigi Pirandello in una serata “alla luce degli e-reader kindle” promossa dal colosso dell’e-commerce, Amazon. Alle 21, nel centro storico, all’interno dello “Spazio Temenos” sarà portato in scena “1,2,3… rintocchi di follia”, per la regia di Antonella Morreale. L’evento rientra nel “Festival della Strada degli Scrittori”.

Giovedì 29 giugno a partire dalle 20.30 dinnanzi alla casa natale di contrada Caos, nel contesto degli eventi promossi da Soprintendenza ai Beni culturali e Polo museale di Agrigento si terrà “Un antico greco sbarcato nella Sicilia moderna: Lumìe di Sicilia” a cura dell’associazione culturale “Così per passione”. Alle 21, allo “Spazio Temenos”, nel contesto del “Festival della Strada degli Scrittori” Sebastiano Lo Monaco porterà invece in scena il suo “Io e Pirandello”.

Venerdì 30 giugno sono in programma “Berecche e la guerra – Il turno”, sempre a cura dell’associazione “Così per Passione” presso i locali della casa natale Pirandello, a partire dalle 20.30, e la consegna del “Premio Strada degli Scrittori”, che sarà condotto da Egidio Terrana dalle 21 allo “Spazio Temenos”.

Sabato 1 luglio sempre “Spazio Temenos” alle 20.30 ospiterà invece “Il gioco delle parti – donne e attrici tra i personaggi pirandelliani”, promossa dal Piccolo Teatro Pirandelliano. Dall’1 al 7 luglio a Racalmuto, nei locali della “Fondazione Sciascia”, nel contesto del “Festival della Strada degli Scrittori” avrà invece il via un master di scrittura in collaborazione con l’Accademia della Crusca.

Martedì 4 luglio alle 18, all’interno dell’auditorium “Lizzi” del museo archeologico “Griffo”, invece, sarà inaugurata la mostra fotografica “I Pirandello. La famiglia e l’epoca per immagini”,, mostra a cura di Sarah Zappulla Muscarà ed Enzo Zappulla, in collaborazione con l’Istituto di storia dello spettacolo siciliano di Catania e promosso dalla Soprintendenza ai beni culturali e dal Polo museale.

Giovedì 6 luglio alle 18.30 la casa natale di Pirandello attende invece la visita ufficiale del capo dello Stato Sergio Mattarella. Il presidente farà tappa anche agli scavi del Teatro Ellenistico Romano, a Villa Aurea e al Tempio della Concordia, nella Valle dei Templi. Qui si svolgerà alle 21 la cerimonia di consegna del “Premio Pirandello”, che andrà a Toni Servillo e Michele Riondino.

Il 14 luglio alle 18, invece, al museo “Griffo” si svolgerà la cerimonia ufficiale di conferimento delle “Pergamene Pirandello 2017”, premio internazionale giunto alla XVI edizione e promosso dal “Pirandello stable festival”, che sabato 22 luglio in piazzale Caos svolgerà anche “Canto e musica dal Liolà” a partire dalle 21.

Venerdì 28 luglio nei locali del museo archeologico “Griffo” si terrà invece la performance dell’associazione “Così per passione” de “La Sagra del Signore della Nave”. L’iniziativa è sostenuta da Soprintendenza ai Beni culturali e Polo museale.

Doppio appuntamento invece davanti al tempio della Concordia , a curadel “Pirandello Stable Festival”: sabato 19 agosto, alle 21 Tuccio Musumeci in Zì Dima e Don Lollò”, domenica 20 agosto, sempre alle 21, “Lidia Bernardi in Mariagrazia Vanna Scoma”. Martedì 29 agosto in piazzale Caos, invece, tornano le iniziative dello Stable Festival con “Pensaci Giacomino”, prevista alle 21.

Gli eventi si fermeranno per circa un mese, per tornare il 20 settembre con la consegna del “Pirandello Artis Premium” e la premiazione dei vincitori del concorso “Una poesia per Pirandello”. Appuntamento che si svolgerà a piazzale Caos a partire dalle 21 ed è promosso dal “Pirandello Stable Festival”. Venerdì 22 settembre all’interno degli spazi espositivi di Villa Genuardi sarà invece inaugurata alle 18 la mostra “Pirandello e Agrigento attraverso i maggiori fotografi fra ‘800 e ‘900”. Seguirà la presentazione del volume “Percorsi culturali e storico-letterari di Pirandello nel centro storico agrigentino”. Venerdì 27 ottobre nella sala mostre del museo “Griffo”, invece, si terrà l’inaugurazione di “Itinerari tra critica d’arte, pittura e collezionismo, mostra di dipinti di Luigi e Fausto Pirandello”, a cura di Gabriella Costantino in collaborazione con Fam Gallery e Amici della pittura siciliana dell’Ottocento di Agrigento, che rimarrà visitabile fino al 30 novembre. Tutte le iniziative sono promosse dalla Soprintendenza ai Beni culturali e dal Polo museale.

Dall’1 al 3 dicembre avrà invece il via il 54° Convegno nazionale di studi pirandelliani promosso dal Centro Nazionale di Studi Pirandelliani, mentre sabato 9 dicembre al museo “Griffo” si terrà alle 18 la cerimonia di consegna del premio del concorso “Modello Pirandello”, promossa dal Kiwanis club. Ultimo appuntamento domenica 10 dicembre, quando a piazzale Caos si svolgerà la commemorazione ufficiale della morte del drammaturgo.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.