Innescavano gli incendi per guadagnare le indennità, indagini della Polizia di Ragusa: un arresto

Scritto lunedì 7 agosto 2017 11:56 da Commenta!

Gli episodi hanno riguardato un gruppo di volontari dei Vigili del Fuoco di Santa Croce Camerina

Immagine di archivio

Immagine di archivio

Tramite la complicità di altri volontari, di amici o di parenti simulavano interventi per incendi inesistenti oppure, fatto certamente ancora più grave, loro stessi appiccavano il fuoco per poter quindi guadagnare maggior denaro essendo pagati dieci Euro per ogni ora di intervento; è questo quanto emerso dalle indagini dei poliziotti della Questura di Ragusa, i quali hanno analizzato il lavoro di una squadra di volontari dei Vigili del Fuoco di Santa Croce Camerina.

Non si tratta di soggetti organici al corpo dei Vigili del Fuoco del distaccamento sopra citato, bensì per l’appunto di volontari pagati a seconda della quantità di ore passate a lavoro; il periodo dell’indagine, che ha riguardato (come scrive l’ANSA) i componenti del turno D, va dal 2013 al 2015 ed è per questo che le misure cautelari sono scattate soltanto per il capo gruppo dei volontari in questione il quale è adesso agli arresti domiciliari. Per gli altri invece, è scattato l’allontanamento dal distaccamento di Santa Croce Camerina in quanto il periodo dell’indagine viene ritenuto troppo lontano; in alcuni casi, erano gli stessi vigili ad innescare le fiamme, in un’intercettazione il capo gruppo avrebbe addirittura parlato della circostanza secondo cui, pur di reperire le indennità spettanti, avrebbe fatto scoppiare anche una bombola.

I fatti, come detto, risalgono ad almeno due anni fa ma, in giornate in cui la Sicilia lotta contro gli incendi ed ha visto alcuni dei suoi boschi distrutti a causa dei roghi, l’operazione odierna compiuta a Ragusa ha suscitato clamore in tutta l’isola e fa temere sempre di più che, dietro i disastri ambientali delle ultime settimane, potrebbe esserci la mano dell’uomo piuttosto che invece fenomeni derivanti meramente dalle alte temperature.

Maggiori informazioni comunque verranno rilasciate nelle prossime ore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>