LUN, 16 OTTOBRE 2017

Serie C: primo trionfo stagionale per l’Akragas

I biancazzurri colgono il primo successo stagionale: l'Akragas vince e convince (scorri per leggere il resto)
Serie C: primo trionfo stagionale per l’Akragas

Tre punti d’oro e pesantissimi per l’Akragas che ha ritrovato lo stratega Di Napoli in panchina dopo le tre giornate di squalifica. Biancazzurri che quest’anno giocano davvero bene e trovano il vantaggio poco dopo la mezz’ora con Longo dal dischetto, espulso nell’occasione il campano Piana. Innumerevoli occasioni per il raddoppio, ma un po’ per poca freddezza un po’ per la giornata di grazia di Gomis il punteggio resta in bilico fino alla fine. Proprio un attimo prima del triplice fischio, in contropiede, Franchi firma il raddoppio che fa tirare a tutti un sospirone di sollievo.

PRIMO TEMPO: Pronti-via e ci prova subito Longo, tiro a giro dai 22 metri e palla fuori non di molto. All’11’ è ancora Longo a provarci dalla distanza, Gomis riesce a respingere. Due minuti più tardi si affacciano davanti i campani: Carcione appoggia a Cesaretti che spara la fucilata, Vono respinge in angolo. Dal corner successivo incornata di Carini che l’estremo difensore del Gigante blocca. Al 28’ ancora Akragas pericolosa: Salvemini allarga per Sepe che crossa sul secondo palo, Saitta arriva come un treno ma viene anticipato di un soffio da Carini. Al 34’ è Carcione a provarci dalla distanza, Vono è attento e smanaccia in corner. Al 36’ Akragas in vantaggio: Salvemini entra in area e viene steso da Piana che, già ammonito, si becca anche il cartellino rosso. Dal dischetto Longo non sbaglia, è 1-0. Al 42’ i campani cercano il pari: Cesaretti verticalizza per Talamo, Vono in uscita bassa lo anticipa. Al 45’1’ Akragas ad un passo dal raddoppio: Vicente allarga per Saitta che crossa bene, Moreo anticipa Carini ma incorna fuori. Finisce così la prima frazione, Akragas-Paganese 1-0.

SECONDO TEMPO: Partita che riparte equilibrata, con l’Akragas che sembra in controllo. Al 58’ proprio i biancazzurri sfiorano il raddoppio: splendida palla filtrante di Salvemini per Saitta che a tu per tu con Gomis si fa ipnotizzare e gli calcia addosso. Ancora Akragas due minuti più tardi: Salvemini raccoglie la sfera dentro l’area e calcia forte ma centrale, l’estremo difensore ospite respinge con i pugni. Al 70’ altra occasionissima per l’Akragas: Longo filtra per il neoentrato Parigi che si gira e calcia velenosamente, è bravo Gomis a metterci una pezza. Al 75’ ancora siciliani: Carrotta si libera e pesca sul secondo palo Longo, il fantasista però non è freddo e si fa rimontare prima di calciare nel migliore dei modi. Due minuti più tardi altra occasione biancazzurra: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è bravo Scrugli a trovare il tempo dello stacco ma non inquadra lo specchio per pochissimo. Al 94’ il raddoppio: Paganese sbilanciata in avanti, Parigi imbastisce il contropiede che viene finalizzato da Franchi. Finisce così tra gli applausi dell’Esseneto, Akragas-Paganese 2-0.

IL TABELLINO:

AKRAGAS (3-4-1-2): Vono; Mileto, Danese, Russo; Saitta (64’ Scrugli), Vicente, Carrotta, Sepe (73’ Rotulo); Longo; Salvemini (83’ Franchi), Moreo (64’ Parigi). A disp.: Lo Monaco, Caternicchia, Pisani, Ioio, Petrucci, Greco, Navas, Gjuci. All. Di Napoli.

PAGANESE (3-5-2): Gomis; Piana, Meroni (64’ Regolanti), Carini; Pavan, Tascone (64’ Bensaja), Carcione, Baccolo (42’ Ngamba), Della Corte (75’ Buxton); Cesaretti (75’ Dinielli), Talamo. A disp.: Galli, Garofalo, Bernardini, Scarpa, Negro. All. Favo.

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona (Cantafio-Massara).

MARCATORI: 37’ Longo, 94’ Franchi.

NOTE: ammoniti Piana, Vicente, Meroni, Rotulo. Espulso al 36’ Piana per doppia ammonizione.

Dario Li Vigni – GoalSicilia

     

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.