MER, 13 DICEMBRE 2017

Nuova ondata di sbarchi fantasma nell’agrigentino: soccorsa anche imbarcazione in difficoltà

Tre sbarchi in provincia, due a Lampedusa: è di nuovo emergenza, mentre a largo delle coste la Guardia Costiera ha soccorso un barcone in avaria (scorri per leggere il resto)
Nuova ondata di sbarchi fantasma nell’agrigentino: soccorsa anche imbarcazione in difficoltà

Immagine di archivio 

Sono ripresi, dopo appena tre giorni di pausa, gli sbarchi fantasma in provincia di Agrigento; il primo è stato segnalato a Lampedusa, con il barcone approdato sulla più grande delle Pelagie in piena notte, mentre il secondo si è verificato nei pressi del Lido Rossello, all’interno del territorio comunale di Realmonte con una motovedetta della Finanza che è riuscita a rintracciare il natante poi condotto nel porto di Porto Empedocle per le operazioni di identificazione.

Nei pressi delle coste agrigentine inoltre, è stata portata a termine una missione di salvataggio ad un’imbarcazione in difficoltà con almeno quindici tunisini a bordo; il natante è stato soccorso, in un primo momento, da un peschereccio empedoclino che ha notato il mezzo in avaria mentre poco dopo è intervenuta una motovedetta della Guardia Costiera, la quale ha iniziato un’operazione SAR (Search And Rescue) al fine di mettere al sicuro i migranti.

Problemi anche a Sciacca, dove un barcone è arrivato presso la spiaggia di contrada Renella senza essere però intercettato: al momento, secondo le ultime notizie, pare che una decina di migranti siano stati rintracciati nelle campagne limitrofe, ma le ricerche da parte delle forze dell’ordine sono ancora in corso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.