MAR, 19 GIUGNO 2018

Cattolica Eraclea: svolta nelle indagini per l’omicidio di Giuseppe Miceli

Ad essere arrestato è stato un operaio concittadino della vittima (scorri per leggere il resto)
Cattolica Eraclea: svolta nelle indagini per l’omicidio di Giuseppe Miceli

A quasi due anni dall’omicidio, è arrivata la svolta sulle indagini per l’uccisione di Giuseppe Miceli, 67enne di Cattolica Eraclea ritrovato morto all’interno della propria bottega di marmi.

L’efferato omicidio a suo tempo ha sconvolto la comunità del paese, ma ancora non si era data risposta alle tante domande inerenti il delitto.

L’arresto delle scorse ore ha quindi segnato un’importante svolta, i cui dettagli verranno svelati nella conferenza stampa odierna dei carabinieri di Agrigento.

Le manette sono scattate per Giuseppe Sciortino, operaio 53enne concittadino della vittima: ad incastrare l’uomo è stata l’impronta della sua scarpa ritrovata nel luogo dell’agguato.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.