LUN, 05 DICEMBRE 2022

Bilancio previsionale, Palermo: “Il presidente Catalano metta a conoscenza della situazione”

Intervento del consigliere comunale di Agrigento sulle difficoltà del bilancio previsionale 2017 (scorri per leggere il resto)
Bilancio previsionale, Palermo: “Il presidente Catalano metta a conoscenza della situazione”

“Chiedo ufficialmente, nella veste di consigliere comunale del comune di Agrigento e al fine di poter espletare l’importante funzione di controllo prima ancora che di indirizzo, la convocazione urgente di una Conferenza Capigruppo allargata a tutti i 30 consiglieri comunali, al Dirigente del Settore Finanziario, al Sindaco, all’Assessore al Bilancio ed ai Revisori dei Conti del Comune di Agrigento avente lo scopo chiarificatore e di approfondimento sulla reale situazione economico-finanziaria dell’ente.”.

A chiedere una sorta di tavolo tecnico è il Consigliere Indipendente, Nuccia Palermo, che sottolinea come l’organo consiliare sembri avvolto da uno stato di sonnolenza dannoso per il Palazzo di Città soprattutto alla luce della preoccupante corrispondenza tra l’Organo dei Revisori dei Conti e l’Ufficio di Presidenza del comune di Agrigento su di un oggetto vitale per l’Ente comune: il Bilancio.

“Vorrei capire cosa aspetti il Presidente Catalano a convocare l’intero organo consiliare, mansione per la quale percepisce un’indennità di circa 3600 euro, al fine di approfondire, insieme a tutti i colleghi consiglieri che lei rappresenta ma che non può sostituire – scrive Nuccia Palermo – le sollecitazioni e le criticità sollevate dall’organo dei Revisori dei Conti sul DUP e sul documento previsionale di contabilità 2017/2019”

“Le note ufficiali, oggi in mio possesso, sono preoccupanti poichè gli stessi revisori dei conti dopo aver sottolineato tutta una serie di incongruenze e dati non coincidenti all’interno dei due importanti documenti sembrano non essere ancora soddisfatti dalla documentazione e dalle delucidazioni date dagli Uffici di Competenza”.

“Tra gli altri aspetti preoccupanti messi in rilievo, ha particolare rilevanza anche la situazione debitoria del comune di Agrigento. Solo nei confronti del Comune di Siculiana dobbiamo, infatti, un importo di euro 667.000 mentre nei confronti dell’Ente Nazionale Protezioni Animali €. 135.196 che sembrerebbe non avere copertura finanziaria nel previsionale 2017-2019”.
“Gli stessi Revisori nel verbale n. 13/2017 rilevano che il capitolo di bilancio, nel quale dovrebbero trovare copertura i debiti fuori bilancio, risulterebbe incapiente per circa 60.000 euro. Una situazione che non solo preoccupa – sottolinea il consigliere Nuccia Palermo – ma dovrebbe immediatamente accendere la guardia all’interno dell’organo consiliare alla cui testa vi è il Presidente Daniela Catalano”.

“Nei giorni scorsi ho sentito molti colleghi soffermarsi su di uno dei tributi più pesanti qual è la Tari – insiste il Consigliere Palermo – ma questa rappresenta solo la punta di un sistema che presenta troppe falle. La sempre più rarefatta convocazione del consiglio comunale sta favorendo un sempre più rallentato lavoro d’aula su tematiche importanti. Ora i fatti spiegano – conclude Nuccia Palermo – la negazione alla mia richiesta di poter ampliare la visibilità dei lavori d’aula. Chiedo dunque alla Catalano di convocare con un urgenza la Conferenza allargata in primis e poi un consiglio comunale chiarificatore ed incentrato sulle criticità sollevate dall’organo di revisione”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.