MER, 20 GIUGNO 2018

Vicenda La Gaipa: emerge un nuovo file audio

Questa volta la nuova registrazione è stata presentata dalla difesa e risalirebbe al 6 novembre scorso, a meno di 24 ore dalla chiusura delle urne per le elezioni regionali (scorri per leggere il resto)
Vicenda La Gaipa: emerge un nuovo file audio

Emergerebbero nuove prove audio nella vicenda che riguarda l’imprenditore ed ex candidato del Movimento Cinque Stelle, Fabrizio La Gaipa; l’oramai ex esponente grillino è finito agli arresti domiciliari una settimana dopo le elezioni regionali, in cui correva quale candidato all’ARS, con l’accusa di estorsione a danno di alcuni suoi dipendenti.

Prova principale usata contro per chiedere la misura cautelare, è una registrazione in cui l’imprenditore proprietario dell’Hotel Costazzurra chiede ad Ivan Italia, suo ex dipendente, la restituzione di una 780 Euro a fronte delle 1.600 erogate in busta paga; nell’interrogatorio di garanzia tenuto dinnanzi al GIP del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, Fabrizio La Gaipa si è difeso affermando che in realtà nella registrazione stava chiedendo al suo ex dipendente la restituzione di alcuni acconti erogati il mese precedente.

Ma, come si apprende da Grandangolo.it, è proprio la difesa adesso ad aver presentato un nuovo file audio: si tratterebbe, in particolare, di una registrazione effettuata presso il comitato elettorale del Movimento Cinque Stelle il 6 novembre 2017, dunque il giorno seguente alla elezioni regionali; il contenuto testimonierebbe uno scontro verbale tra Fabrizio La Gaipa ed Ivan Italia. Non si conoscono i dettagli, ma appare chiaro come la strategia difensiva dell’imprenditore sia volta a dimostrare come, dietro la vicenda, ci siano faide politiche interne ai grillini.

Nella vicenda è coinvolto anche il fratello di Fabrizio La Gaipa, Salvatore, il quale è stato raggiunto dal divieto di dimora ad Agrigento; gli avvocati difensori, Diego Galluzzo e Calogero Petyx, hanno fatto ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere la fine delle misure cautelari contro i loro assistiti.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.