LUN, 18 GIUGNO 2018

Sequenza sismica nel canale di Sicilia, scosse avvertite soprattutto nel ragusano

Il terremoto più forte ha raggiunto 3.9 gradi Richter ed è stato registrato nella notte appena trascorsa (scorri per leggere il resto)
Sequenza sismica nel canale di Sicilia, scosse avvertite soprattutto nel ragusano

Sono una decina le scosse di terremoto totali registratesi nel canale di Sicilia e, precisamente, di fronte le coste ragusane a partire dalla giornata di ieri; la più forte nella notte appena trascorsa, la quale ha raggiunto magnitudo 3.9 ed è stata avvertita dalla popolazione che vive nei paesi della costa di Ragusa ma in parte anche nel comprensorio gelese.

E’ dunque una vera e propria sequenza sismica quella che ha preso piede nel canale di Sicilia, apertasi nel giorno di Santa Lucia con due scosse di 3.4 e 3.6 gradi Richter che hanno fatto leggermente tremare le case vicino l’epicentro; tutti i terremoti hanno avuto origine in mare e questa circostanza, unita al fatto che l’intensità dei tremori è al di sotto della soglia del danno, non ha provocato conseguenze per la popolazione.

I terremoti nel canale di Sicilia sono frequenti ed hanno sempre avuto un’intensità medio/alta; pur tuttavia, se nella parte occidentale i tremori sono più rari, in quella orientale invece le scosse sono indice dell’alta pericolosità sismica del ragusano e del siracusano, province soggette in passato a gravi calamità.

La sequenza, secondo gli esperti, non presenterebbe comunque alcuna anomalia e rientrerebbe nel normale contesto sismico della zona; difficile al momento ipotizzare la sua evoluzione nelle prossime ore, la situazione appare comunque sotto controllo e tutto viene monitorato dall’INGV.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.