VEN, 20 APRILE 2018

Botti illegali e pericolosi: operazione ‘Natale Sicuro’ dei Carabinieri, un arresto

Manette per un impiegato di 32 anni di Licata: sequestrati numerosi botti illegali custoditi in locali di fortuna all'interno di due distinti condomini (scorri per leggere il resto)
Botti illegali e pericolosi: operazione ‘Natale Sicuro’ dei Carabinieri, un arresto

Si avvicina Capodanno e, come sempre accade in questo periodo dell’anno, è corsa ai botti ed ai fuochi d’artificio; alcune volte però, il commercio di questi oggetti delicati e pericolosi se non accuratamente usati appare illegale ed effettuato in nero.

I controlli in tal senso, a ridosso della festività, vengono intensificati da parte delle forze dell’ordine: nelle scorse ore, da Licata è arrivata la notizia di un’operazione dei Carabinieri volta per l’appunto a smantellare un vero e proprio ‘supermarket’ illegale dei fuochi d’artificio.

L’operazione ‘Natale Sicuro’ ha permesso di sequestrare 1140 confezioni di prodotti pirotecnici, 62 batterie di supporti per il lancio dei fuochi, inneschi di vario genere e pericolosissime bombe carta; il tutto era tenuto nascosto all’intero di un garage e di una cucina in due distinti condomini siti all’interno del territorio di Licata.

Le manette sono scattate per un impiegato di 32 anni licatese ed incensurato; l’operazione non ha soltanto accertato la frode posta in essere dal soggetto arrestato per la futura vendita del materiale in questione, bensì anche il pericolo per gli abitanti degli stabili dove erano custoditi i fuochi sequestrati: per bonificare le due aree infatti, sono dovuti intervenire gli artificieri antisabotaggio.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.