VEN, 19 OTTOBRE 2018

Traffico di stupefacenti: quattro arresti in poche ore in provincia di Agrigento

Un arresto a Favara e due lungo la SS 121: i Carabinieri hanno sequestrato diversi grammi di sostanze stupefacenti pronte ad essere spacciate tra Agrigento e provincia; a Ravanusa, infine, manette per un trentatreenne trovato con un chilo di marijuana. (scorri per leggere il resto)
Traffico di stupefacenti: quattro arresti in poche ore in provincia di Agrigento

Immagine di archivio 

Sono quattro i soggetti che, nelle ultime ore, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; la prima operazione, in tal senso, è stata effettuata a Favara: qui un quarantacinquenne ghanese, risultato poi essere residente in Spagna, è stato fermato mentre chiedeva passaggio in auto ad una coppia ignara della situazione.

Insospettiti dal nervosismo manifestato dall’uomo, i militari dell’Arma hanno quindi effettuato alcune verifiche durante le quali è saltato fuori che il ghanese aveva trasportato dalla Spagna, da dove era partito in autobus, 165 grammi di eroina; a dimostrare il tutto sono state alcune radiografie effettuate presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove l’uomo è stato trasportato dagli stessi Carabinieri: in questi esami, è emerso come il quarantacinquenne aveva ingerito gli ovuli contenenti la droga destinata poi alle piazze di spaccio agrigentine. Per lui, dopo gli accertamenti medici, è scattato l’arresto ed il trasferimento presso il carcere Petrusa.

L’altro episodio invece è accaduto lungo la SS 121, nella direttrice Palermo – Agrigento: presso il bivio Manganaro, in particolare, due giovani a bordo di un’auto non si sono fermati ad un posto di blocco dei Carabinieri e, dopo un breve inseguimento, sono stati fermati nei pressi della stazione di Castronovo di Sicilia. Dopo un primo controllo, i militari dell’arma hanno accertato la presenza a bordo dell’auto di cento grammi di hashish; per i due ragazzi sono quindi scattate le manette: si tratta, in particolare, Hitami Karin di 26 anni e di Soulib Karin di 23 anni, entrambi marocchini ed entrambi residenti ad Agrigento. Per il primo sono scattati gli arresti presso il carcere Petrusa, per il secondo invece sono stati disposti i domiciliari.

Infine, a Ravanusa i Carabinieri hanno sequestrato un chilo di marijuana pronta ad essere spacciata in possesso di un trentatreenne del luogo; per V.A., queste le iniziali, sono scattati gli arresti domiciliari.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.