MAR, 23 GENNAIO 2018

Ricercato dal giugno 2016: arrestato a Favara Dario Micalizio

Manette anche per un uomo a bordo dell'auto in cui era presente anche Micalizio: il ragazzo era stato coinvolto in un'operazione antidroga (scorri per leggere il resto)
Ricercato dal giugno 2016: arrestato a Favara Dario Micalizio

Era ricercato dal giugno 2016 Dario Micalizio, 35 anni di Agrigento, fermato nella notte dell’Epifania vicino ad un autobus diretto verso la Germania.

Condannato ad un anno per spaccio di sostanze stupefacenti, quasi due anni fa si è sottratto all’ordine di carcerazione e di lui si erano quindi perse le tracce; pur tuttavia, nei giorni scorsi i Carabinieri avevano notato a Favara alcuni insoliti movimenti nelle case dei parenti del ricercato, segno secondo gli inquirenti che forse Micalizio era tornato per trascorrere le vacanze natalizie in famiglia.

La tenenza di Favara ha quindi deciso, dopo ulteriori accertamenti, di tenere d’occhio un’auto con due persone a bordo diretta verso il luogo di partenza di un autobus per la Germania; uno dei due aveva le stesse caratteristiche fisiche e somatiche del ricercato: alle 3:00 è quindi scattato il blitz, con i due bloccati dai Carabinieri che non hanno opposto alcuna resistenza.

Dario Micalizio ha confermato la propria identità ed adesso dovrà scontare la pena in carcere; molto probabilmente la sua intenzione era quella di tornare in Germania, lì dove forse ha trascorso l’intero periodo durante il quale era ricercato. Manette anche per l’uomo al suo fianco in auto, ossia Antonio Prinzivalli, 47 anni di Agrigento: per lui l’accusa è di favoreggiamento personale.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.