MAR, 23 GENNAIO 2018

Serie C, Akragas: primo incontro tra la società e la cordata iraniana interessata al club

La delegazione iraniana ha visitato la squadra presso il campo di allenamento di Fontanelle e poi si è recata allo stadio Esseneto: nei prossimi giorni sono previsti ulteriori aggiornamenti (scorri per leggere il resto)
Serie C, Akragas: primo incontro tra la società e la cordata iraniana interessata al club

Una delegazione di imprenditori iraniani, rappresentanti di un club che milita nella massima serie del paese persiano, ha incontrato nella giornata di lunedì il presidente dell’Akragas Silvio Alessi; è stato dunque il primo vero approccio della cordata iraniana interessata a rilevare il club, così come preannunciato già nei giorni scorsi.

In un comunicato del club biancazzurro, si apprende come la delegazione iraniana si è recata in primo luogo nel campo d’allenamento di Fontanelle e, successivamente, ha perlustrato lo stadio Esseneto.

L’incontro volto a discutere dell’eventuale cessione del club, si è avuto invece nello studio dell’avvocato Enzo Caponnetto, socio dell’Akragas.

“La delegazione, preso atto di tutte le componenti relative all’eventuale subentro in società – si legge nella nota dell’ufficio stampa dell’Akragas – si è detta comunque soddisfatta ed interessata a sposare il progetto Akragas, poiché la società dei templi potrebbe rientrare in un progetto molto più ampio anche per la crescita sportiva della stessa società calcistica iraniana. Gli stessi, pertanto, si sono riservati di comunicare quanto prima una definitiva decisione”.

 

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.