VEN, 20 APRILE 2018

Spaccio di droga nel centro di Agrigento: sei arresti

Operazione dei Carabinieri partita dopo il comportamento sospetto di alcuni ragazzi che, nella centrale via Dinoloco, avevano parcheggiato di traverso le proprie auto tanto da impedire il passaggio di altri mezzi. (scorri per leggere il resto)
Spaccio di droga nel centro di Agrigento: sei arresti

Due auto parcheggiate di traverso, che impedivano il passaggio ad una volante dei Carabinieri: è iniziato tutto così, con gli uomini dell’Arma insospettiti non solo per i mezzi parcheggiati in modo da ostacolare il traffico, ma anche per il nervosismo manifestato dai ragazzi che uscivano da un portone posto nelle vicinanze.

Da lì sono scattati i controlli che hanno poi portato all’arresto dei sei persone, tre agrigentini e tre palermitani, così come al sequestro di quattro chilogrammi di hashish; il fatto è accaduto in via Dinoloco, arteria del quartiere un tempo conosciuto come ‘Sottogas’ e che congiunge via Esseneto con piazza Metello e via Acrone.

I ragazzi innervositi alla vista dei Carabinieri, uscivano dall’abitazione di Luca Siracusa, 31 anni agrigentino, il quale ha tardato ad aprire la porta agli uomini dell’Arma scesi nel frattempo dal proprio mezzo per avviare i controlli; la perquisizione ha permesso di trovare venti panetti di hashish, posti in un terrapieno attiguo all’abitazione dopo che lo stesso proprietario li ha lanciati dal balcone per non essere scoperto.

Nel frattempo, in strada, i controlli nelle auto dei ragazzi usciti dall’abitazione in questione hanno fruttato la scoperta di altri quattordici panetti di hashish: in totale, i quattro chili di sostanze stupefacenti sequestrati avrebbero potuto fruttare almeno 40.000 Euro e tutto sembrava pronto per essere spacciato nelle piazze della ‘movida’ agrigentina.

I Carabinieri inoltre, hanno notato un passaggio di banconote tra alcuni ragazzi fermi in strada; il controllo delle banconote ha permesso di individuare, nelle tasche di alcuni dei giovani indagati, soldi per un totale di 4.700 Euro.

Tutti e sei gli indagati sono stati dunque arrestati in flagranza di reato; i loro nomi, oltre a quello di Siracusa, sono i seguenti: Francesco Catania, 34 anni, di Siculiana, pregiudicato; Massimo Altieri, 39 anni di Palermo, Giuseppe Chiappara, 31 anni di Palermo; Salvatore Garofalo, 32 anni e Danilo Terrasi, 22 anni residente ad Agrigento.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento. In un settore in fortissima evoluzione, una redazione ricca di collaboratori di grande esperienza ed obiettivi di informazione territoriale rapida e profonda, guideranno un percorso di crescita appena iniziato ma forte di grandi motivazioni, entusiasmo, responsabilità e vocazione all'innovazione ed alla trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.