LUN, 24 SETTEMBRE 2018

Differenziata, slitta l’avvio del ‘porta a porta’

L'assessore Hamel ha deciso per un rinvio del servizio di raccolta differenziata: se ne parlerà a febbraio, troppe ancora le problematiche da risolvere (scorri per leggere il resto)
Differenziata, slitta l’avvio del ‘porta a porta’

Semaforo rosso alla differenziata ad Agrigento: doveva partire lunedì il nuovo servizio ‘porta a porta’ della raccolta dei rifiuti nel centro cittadino, così come nelle frazioni a nord del centro storico non ancora raggiunte da tale servizio, invece tutto è adesso rinviato a febbraio.

“La decisione – si legge in una nota stampa di Palazzo dei Giganti – è stata adottata per poter definire in maniera più precisa le problematiche sorte relativamente ai grandi condomini, alle utenze commerciali, alle scuole e comunità anche al fine di eliminare ogni possibile disagio per l’utenza in ordine all’utilizzo dei grandi contenitori carrellati.”

L’avvio della differenziata giorno 29 avrebbe sancito l’addio definitivo ai cassonetti in città, visto che i quartieri balneari ed a sud dei Templi, oltre che Fontanelle e Villaseta/Monserrato, sono già da mesi raggiunti dal ‘porta a porta’; a poche ore dal ritiro dei cassonetti nelle vie del centro dunque, l’assessore Hamel ed il Sindaco Firetto hanno deciso di prendere ulteriori venti giorni di tempo.

In tanto ancora devono ritirare i cestelli, in alcuni casi sono sorte altre problematiche relative al luogo dove posare i mastelli con i rifiuti; tematiche queste non risolvibili nel giro di poche ore, dunque la differenziata nei quartieri centrali di Agrigento partirà con alcuni giorni di ritardo rispetto al crono programma stilato sul finire del 2017.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.