SAB, 18 AGOSTO 2018

Politiche 2018: i due collegi uninominali agrigentini dati per ‘incerti’ nei sondaggi

Primi rilevamenti inerenti anche la provincia di Agrigento: nei due seggi uninominali, si prevede un duello tra il centro - destra ed il M5S (scorri per leggere il resto)
Politiche 2018: i due collegi uninominali agrigentini dati per ‘incerti’ nei sondaggi

In un articolo apparso in questo giovedì su LaRepubblica.it, sono usciti i primi sondaggi e le prime indiscrezioni circa l’orientamento dell’elettorato italiano in vista delle consultazioni del prossimo 4 marzo.

Le previsioni a cui fa riferimento il quotidiano romano, riguardano i collegi uninominali: introdotti nuovamente dopo essere stati tolti nel 2005, la nuova legge elettorale prevede che da tali collegi esca il 33% del futuro corpo parlamentare, destinando alla restante parte invece un’assegnazione su base proporzionale.

Secondo La Repubblica, è il centro destra ad essere in testa nei collegi uninominali: la coalizione formata da FI, Lega e Fratelli d’Italia, dovrebbe avere 87 seggi già sicuri, a fronte invece dei 24 del centro – sinistra e dei 4 assegnati al Movimento Cinque Stelle; l’analisi non è stata effettuata soltanto tenendo conto dei primi sondaggi, ma anche valutando l’andamento degli elettori di un determinato collegio nelle ultime consultazioni.

Per quanto riguarda i due collegi agrigentini, ossia quello che racchiude la città capoluogo assieme all’hinterland ed alla parte orientale della provincia e quello, dall’altro lato, che ingloba Sciacca assieme all’hinterland ed al circondario trapanese di Castelvetrano – Mazara del Vallo, la situazione appare incerta: allo stato attuale, nessuno dei due seggi uninominali può essere attribuito ad alcune delle forze in carica. 

Nello specifico, il collegio di Agrigento vedrebbe un testa a testa tra il candidato del Movimento Cinque Stelle, Michele Sodano, e quello del centro – destra Lillo Pisano; in particolare, il rappresentante dei grillini sarebbe in testa con il 37.33%, mentre Pisano si attesterebbe al 36.58%. Staccati tutti gli altri, con Giuseppe Sodano del PD fermo attualmente al 19.1%.

Nell’altro collegio, ossia quello inerente Sciacca e Mazara del Vallo, in testa sarebbe Vito Martanciglio del M5S con il 38.72%, seguito da Francesca Intorcia del centro – destra ferma al 34.33%.

I dati sono certamente da prendere con le dovute cautele, ma sembrano dare un quadro di base che potrebbe rispecchiare l’andamento elettorale: nei due collegi, l’incertezza la farà da padrona, assieme invece alla forte possibilità di un duello tra i candidati del M5S e quelli del centro – destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.