GIO, 24 MAGGIO 2018

Molta tensione, ma nessuno scontro: Palermo tira un sospiro di sollievo

Dopo il pestaggio del leader provinciale di Forza Nuova, in questo sabato Palermo ha accolto diverse manifestazioni con il timore di scontri: allarme rientrato in tarda serata. (scorri per leggere il resto)
Molta tensione, ma nessuno scontro: Palermo tira un sospiro di sollievo

Fonte foto: LiveSicilia.it

C’era molta preoccupazione a Palermo in questo sabato, per via delle manifestazioni previste a pochi giorni dal pestaggio avvenuto ad inizio settimana di Massimo Ursino, leader provinciale di Forza Nuova; nel capoluogo siciliano è alta la tensione tra gruppi di estrema destra e sigle di estrema sinistra e dei centri sociali.

La visita di Roberto Fiore, leader nazionale di Forza Nuova, ha da un lato attirato diversi simpatizzanti di con le bandiere del partito, dall’altro invece ha catturato l’attenzione di chi ha organizzato delle contro manifestazioni; il pomeriggio è quindi stato caratterizzato dal rischio di contatto tra le due fazioni, con i commercianti del centro storico che per timore di scontri hanno abbassato le saracinesche anzitempo.

Sono stati schierati almeno 250 i poliziotti in strada, il centro di Palermo è stato letteralmente blindato già dal primo pomeriggio; nonostante la paura però, per fortuna non si sono verificate violenze: Polizia e Carabinieri hanno presidiato tutte le varie manifestazioni, fino a quando poi in tarda serata i vari allarmi sono rientrati e si è potuti riprendere con una certa normalità.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.