SAB, 18 AGOSTO 2018

Omicidio Carità: iniziati i primi interrogatori

Occhi puntati sulla vicenda che ha riguardato l'omicidio di Giovanni Brunetto, per il quale Carità era stato condannato all'ergastolo. (scorri per leggere il resto)
Omicidio Carità: iniziati i primi interrogatori

Fonte foto: Grandangolo.it 

Un omicidio che appare come un grattacapo per gli investigatori: tutto è iniziato quando la moglie, vedendo il marito in ritardo per il pranzo di Pasquetta, si è recata presso il proprio appezzamento di terreno di via Palma, nella periferia nord di Licata.

E’ lì che è stato scoperto il cadavere di Angelo Carità: freddato con un’arma di piccolo calibro, l’uomo è morto a seguito dei colpi d’arma da fuoco che lo hanno raggiunto alla testa ed alle spalle.

Nel cuore di una giornata festiva soleggiata dunque, Licata è andata nuovamente sotto shock con Carabinieri ed investigatori subito a lavoro per cercare di ricostruire la dinamica di quello che appare come un vero e proprio agguato; il nome di Angelo Carità non è certo nuovo: alle cronache, la vittima del giorno di Pasquetta è nota soprattutto per l’omicidio di Giovanni Brunetto, avvenuto il 7 maggio 2013.

Di quel delitto è stato accusato lo stesso Carità, condannato lo scorso anno all’ergastolo in primo grado; è chiaro che lo sguardo è adesso rivolto a quei fascicoli, pur tuttavia nessuna pista viene esclusa: già dal giorno di Pasquetta, gli investigatori hanno iniziato a passare al setaccio la vita della vittima, interrogando familiari ed amici.

Si cerca anche qualche “aiuto” alle indagini che potrebbe derivare dalle telecamere di sicurezza poste nella zona, purtroppo però pare che nelle vicinanze del luogo dell’agguato non siano state ritrovate eventuali videocamere in grado di dare manforte agli investigatori.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.