SAB, 21 LUGLIO 2018

Morte Chiara La Mendola, assolto l’automobilista

Secondo i giudici Giuseppe Valenti non ha responsabilità per la morte della giovane agrigentina, avvenuta a causa di un incidente il 30 dicembre 2013 (scorri per leggere il resto)
Morte Chiara La Mendola, assolto l’automobilista

L’incidente è avvenuto il 30 dicembre 2013 ed ha destato commozione ed indignazione in città; alla vigilia del Capodanno, Agrigento ha pianto Chiara La Mendola, la ragazza che dopo aver preso in pieno con il proprio motociclo una buca in via Cavaleri Magazeni è andata a sbattere contro una Nissan Micra proveniente dal senso opposto, con le tristemente note conseguenze fatali.

Nella giornata di mercoledì è arrivata la prima sentenza per quell’incidente: in particolare, il giudice monocratico Maria Alessandra Tedde ha assolto perchè il fatto non sussiste Giuseppe Valenti, l’uomo alla guida dell’autovettura sopra citata.

Secondo la sentenza, Valenti non ha alcuna colpa nel decesso di Chiara La Mendola non avendo potuto evitare l’incidente; nel frattempo, nella giornata di martedì si è avuta la prima requisitoria del processo che vede imputati, per la morte della giovane agrigentina, il dirigente Utc Giuseppe Principato ed il funzionario del comune di Agrigento Gaspare Triassi.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è parte di un portale di più ampio respiro con ambito di interesse geografico limitato alla provincia di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.