SAB, 21 LUGLIO 2018

Giro d’Italia ad Agrigento: quella volta di Pantani nel 1999

Non è la prima volta che il giro fa tappa ad Agrigento: storica la partenza del 1999, con Marco Pantani in gruppo, altrettanto importante l'arrivo con la vittoria di Riccò nella seconda frazione del giro 2008. (scorri per leggere il resto)
Giro d’Italia ad Agrigento: quella volta di Pantani nel 1999

Era l’uomo da battere, con quel numero uno posto sulla maglia che ricordava a tutti di essere il campione in carica: il riferimento è a Marco Pantani, che dopo la storica annata del 1998 in cui è riuscito a trionfare sia al giro che al Tour de France, si preparava a nuove imprese seguite da tutti i tifosi italiani e non solo.

Il ciclismo grazie a lui era tornato ad essere uno sport popolare, era dai tempi della rivalità tra Coppi e Bartali che l’Italia non si fermava per guardare una delle gare a tappe più antiche di sempre. Quell’anno, in quel 1999, il Giro è partito proprio da Agrigento: era il 15 maggio 1999, in città tutti fremevano per vedere “il pirata”, quanto meno poter strappargli un autografo ed immortalare la sua partenza in quello che sembrava un ennesimo successo annunciato.

Lo start di quel giro fu dato dall’allora sindaco Calogero Sodano dal porticciolo di San Leone, Pantani salutava i tifosi mentre al centro del gruppo si avviava verso il proseguo della tappa; per Agrigento è stata una giornata importante e storica, con centinaia di tifosi per le strade della nostra città. Quella prima tappa fu vinta poi da Ivan Quaranta al traguardo di Vittoria, il giro invece è rimasto alla storia per lo scandalo che ha poi investito la vita professionale ed umana di Pantani: a pochi giorni dal suo ingresso trionfale in maglia rosa a Milano, il pirata è stato squalificato per doping e, da lì, è iniziato un lungo calvario culminato poi nel peggiore dei modi dopo cinque anni.

Il giro ha poi rifatto la sua comparsa in città nel 2008, questa volta come sede di arrivo della seconda tappa: era la Cefalù – Agrigento, al traguardo del viale della Vittoria a trionfare è stato Riccardo Riccò. Adesso, dopo dieci anni, il territorio è pronto nuovamente ad abbracciare la carovana rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.