GIO, 24 OTTOBRE 2019

Pratica forense anticipata: Convenzione tra Unipa e Ordine Avvocati di Agrigento

Anche gli studenti della facoltà di giurisprudenza del Polo Universitario di Agrigento potranno accedere alla pratica forense anticipata: al via la Convenzione tra Unipa e Ordine degli Avvocati di Agrigento. (scorri per leggere il resto)
Pratica forense anticipata: Convenzione tra Unipa e Ordine Avvocati di Agrigento

La Commissione “Attività didattiche e assicurazione della qualità della formazione” del Senato Accademico dell’Università degli Studi di Palermo, presieduta dal Prof. Aldo Schiavello, ha espresso parere favorevole alla stipula della Convenzione tra l’Ateneo palermitano e l’Ordine degli Avvocati di Agrigento, avente ad oggetto i tirocini professionalizzanti. Si tratta infatti della possibilità, adesso estesa anche agli studenti della facoltà di giurisprudenza del Polo Universitario di Agrigento, di poter accedere alla pratica forense anticipata sul territorio. Un traguardo di cui è pienamente soddisfatto Antonio Di Naro, rappresentante degli studenti e componente dell’Associazione universitaria “Run Palermo”, che ha voluto esprimere sentiti ringraziamenti nei confronti dell’Ordine degli Avvocati di Agrigento e del suo Presidente, l’Avv. Vincenzo Avanzato, per la disponibilità dimostrata a rendere possibile il progetto.

In virtù della convenzione quadro adottata il 24 febbraio 2017 tra il Consiglio Nazionale Forense e la Conferenza Nazionale dei Direttori di Giurisprudenza e delle Scienze Giuridiche, gli studenti  possono anticipare di un semestre la pratica forense in costanza dell’ultimo anno del corso di laurea in Giurisprudenza, purché siano in regola con lo svolgimento degli esami dei primi quattro anni del corso di laurea ed abbiano conseguito i crediti relativi alle seguenti materie: diritto privato, diritto processuale civile, diritto penale, diritto processuale penale, diritto amministrativo, diritto costituzionale e diritto dell’Unione europea. La Convenzione dispone infine l’obbligo per lo studente di redigere, al termine del tirocinio, una relazione finale dettagliata sulle attività svolte, sottoscritta dal dominus e dal tutor accademico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.