LUN, 24 SETTEMBRE 2018

Agrigento e Porto Empedocle si stringono nel ricordo di Marco Ferrera

Le due città piangono la scomparsa del giovane centauro morto nella notte tra sabato e domenica. (scorri per leggere il resto)
Agrigento e Porto Empedocle si stringono nel ricordo di Marco Ferrera

Un lutto che ha segnato due comunità: Agrigento e Porto Empedocle sono unite in queste ore nel dolore per la morte di Marco Ferrera, centauro di 37 anni vittima di un incidente autonomo con la sua moto in via Luca Crescente.

Il giovane, che aveva appena festeggiato il suo compleanno, era molto conosciuto sia nella città dei templi che nella cittadina limitrofa. Nella sua Porto Empedocle lavorava in un’agenzia di assicurazioni, ma soprattutto era da tempo impegnato nello sport: proprio nell’ultima stagione agonistica, Ferrera è stato capitano dell’Empedoclina, la locale squadra di calcio che milita in prima categoria.

Ma anche ad Agrigento il giovane centauro era molto conosciuto, tanto che sui social si è subito diffusa una vera e propria ondata di solidarietà e nei locali notturni si è preferito cancellare gli eventi musicali in segno di lutto e rispetto per la giovane vittima.

Molto probabilmente nel giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino a Porto Empedocle.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.