LUN, 24 SETTEMBRE 2018

“Ha provocato l’incidente fatale per la sua amica”: arriva la condanna per un’agrigentina

Una donna è stata ritenuta responsabile per aver provocato l'incidente in cui, nel settembre 2012, è morta l'amica Viviana Meli. (scorri per leggere il resto)
“Ha provocato l’incidente fatale per la sua amica”: arriva la condanna per un’agrigentina

L’incidente è avvenuto nel settembre del 2012 ed ha sconvolto l’intera comunità di Palma di Montechiaro: in quell’occasione infatti, è rimasta uccisa la giovane ventinovenne Viviana Meli.

Nelle scorse ore è arrivata la sentenza di primo grado nei confronti di chi guidava il mezzo in cui viaggiava la vittima: si tratta di una donna di 36 anni di Palma di Montechiaro, condannata ad otto mesi di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena e una provvisionale di 20 mila euro ai familiari della vittima.

A deciderlo è stato il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Rosanna Croce. Secondo tale giudice la responsabilità è della donna condannata, in quanto non avrebbe rispettato la distanza di sicurezza con il veicolo che la precedeva ed avrebbe causato il fatale scontro con un’auto che proveniva dal senso opposto di marcia lungo la SS 115. Il Pm aveva chiesto 1 anno e 4 mesi si reclusione.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.