SAB, 15 DICEMBRE 2018

Presunte false attestazioni del patto di stabilità a Porto Empedocle: Firetto tra gli indagati

L'attuale primo cittadino di Agrigento indagato per presunte false attestazioni del raggiungimento del patto di stabilità a Porto Empedocle: assieme a lui, sarebbero una decina gli indagati. (scorri per leggere il resto)
Presunte false attestazioni del patto di stabilità a Porto Empedocle: Firetto tra gli indagati

Sono in tutto una decina gli indagati nell’ambito di un’inchiesta, coordinata dalla procura di Agrigento, che riguarda il comune di Porto Empedocle.

In particolare, la lente d’ingrandimento degli inquirenti è volta a rintracciare presunte false attestazioni del rispetto del patto di stabilità del comune empedoclino tra gli anni 2011 e 2014. Tra gli indagati risulta anche il sindaco di allora di Porto Empedocle, Lillo Firetto: ““Sono certo della trasparenza e correttezza del mio operato – ha dichiarato Firetto, oggi sindaco di Agrigento – Attenderò che si faccia assoluta chiarezza, nei tempi più brevi e nelle sedi opportune”.

Oltre all’attuale primo cittadino del capoluogo, ci sarebbero in tutto dieci indagati: si tratterebbe dell’ex dirigente del Servizio Finanziario di Porto Empedocle e, al contempo, anche dei componenti dei Collegi dei revisori dei conti succedutisi negli anni.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.