DOM, 16 DICEMBRE 2018

Spacciava pietre per diamanti: truffa per 3.500 Euro

Sarebbe un cinquantenne palermitano ad essere stato fermato dagli agenti del commissariato di Polizia di Canicattì con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata. (scorri per leggere il resto)
Spacciava pietre per diamanti: truffa per 3.500 Euro

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe spacciato delle pietre, di nessun valore, vendendole per preziosi, così come un anello “fasullo” con un presunto diamante. Una presunta truffa a regola d’arte che, pare, abbia visto anche a complicità di altre due persone che, al momento, risultano ignote.

Uno scenario incredibile che ha sorpreso gli stessi inquirenti, un qualcosa che solitamente si vede più nei film. La vittima, ignara del reale valore delle pietre, era convinta di fare un affare con l’acquisto, ad un prezzo modico, di preziosi che avrebbero – secondo i truffatori – dovuto valere circa 15 mila euro.

Solo alla fine dell’oramai avvenuta contrattazione e, a soldi consegnati, qualcosa avrebbe insospettito la vittima, un anziano canicattinese che, avrebbe poi denunciato il tutto agli agenti di Polizia del locale commissariato. Solo grazie ad una appurata ricerca negli archivi fotografici, la scoperta di uno dei presunti truffatori che è stato così denunciato.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.