VEN, 16 NOVEMBRE 2018

Sciacca: esonda torrente San Marco, situazione critica in città

Sciacca duramente messa alla prova dalle ultime due giornate di maltempo, apprensione per altri torrenti. (scorri per leggere il resto)
Sciacca: esonda torrente San Marco, situazione critica in città

La città di Sciacca, alla luce dell’allerta rossa di questo sabato e dei danni registrati già giovedì e venerdì, era indubbiamente la località dell’agrigentino maggiormente monitorata. Dallo Stazzone ai quartieri più vicini al porto, diverse le zone a rischio: la chiusura delle scuole e l’invito del sindaco a non uscire di casa hanno fatto da preambolo ad un sabato di tensione.

Come si apprende sia da Risoluto.it che dal Corriere di Sciacca, a seguito delle abbondanti piogge delle ultime ore è esondato il torrente San Marco. Si tratta del corso d’acqua che taglia contrada Foggia: la piena del San Marco sta provocando ulteriori disagi, vengono segnalate diverse case già allagate oltre che l’impraticabilità della circonvallazione.

Viabilità quindi a dura prova, Sciacca viene descritta in questo sabato quasi come una città fantasma dove la gente evita di fare anche il minimo spostamento. Oltre al San Marco, venerdì era esondato già il Casalamone, provocando danni allo Stazzone. Le stesse immagini del novembre 2016 si sono ripetute, segno di una totale mancanza di manutenzione e lavori in questo lasso di tempo.

Sciacca si conferma come la località più colpita da questa ondata di maltempo: con le piene del Verdura e del Magazzolo, anche il circondario accusa importanti problemi e disagi.

Di seguito, il video di Risoluto.it riferito a Contrada Foggia:

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.