LUN, 16 SETTEMBRE 2019

Continuano le scosse nel catanese, terremoto 3.5 Richter nella notte

Lo sciame sismico a ridosso del versante sud dell'Etna non si arresta: nelle scorse ore diversi i terremoti registrati, due quelli nettamente avvertiti dalla popolazione. (scorri per leggere il resto)
Continuano le scosse nel catanese, terremoto 3.5 Richter nella notte

Torna a farsi sentire dalla popolazione lo sciame sismico che dal giorno della vigilia di Natale fa tremare la provincia di Catania. Dopo la scossa di 4.8 gradi Richter dello scorso 26 dicembre, che ha causato quasi trenta feriti e più di mille sfollati, nelle scorse ore due terremoti hanno avuto epicentro sulle pendici dell’Etna.

Il primo alle 22:21, con magnitudo 2.9, l’altro invece ha colpito alle 5:10 di questo venerdì mattina con un’intensità pari a 3.5 gradi Richter.

Inoltre sono diverse le scosse che durante la nottata sono state registrate dagli strumenti dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L’Etna, che dallo scorso 24 dicembre ha avviato un’importante fase eruttiva, continua dunque la sua attività la quale viene tenuta sotto stretto monitoraggio dagli esperti.

Intanto prosegue anche la conta dei danni: come si legge dall’AdnKronos, la quota degli sfollati per il terremoto del 26 dicembre ha raggiunto la cifra di 1.115. Secondo i dati resi noti dalla Protezione Civile, sono 794 coloro che hanno scelto di alloggiare in strutture alberghiere convenzionate con la Regione Siciliana, gli altri invece hanno provveduto a sistemazioni autonome. Il numero di sfollati potrebbe crescere, perchè nei prossimi giorni proseguiranno i controlli nelle abitazioni private stanziate all’interno dei comuni colpiti dal sisma e, probabilmente, verranno trovati nuovi locali per i quali potrebbe essere prevista l’evacuazione.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.