GIO, 18 APRILE 2019

Naufragio a largo della Libia, i tre superstiti ascoltati dal procuratore aggiunto di Agrigento

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella ha ascoltato i tre superstiti del naufragio di sabato scorso. (scorri per leggere il resto)
Naufragio a largo della Libia, i tre superstiti ascoltati dal procuratore aggiunto di Agrigento

Una certa somma pagata per intraprendere il viaggio, poi la partenza da un porto della Tripolitania e quindi la tragedia: sono questi i racconti emersi dai tre superstiti del naufragio avvenuto nel Mediterraneo nella giornata di sabato.

I tre, tutti di origine sub sahariana, sono stati ascoltati dal procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella. Come si apprende su AgrigentoNotizie, i superstiti avrebbero confermato la presenza di 120 migranti a bordo del gommone che poi, poco dopo la partenza dalle coste tripoline, ha iniziato ad avere problemi ed arrivare quindi ad un ennesimo tragico naufragio.

I superstiti sono stati sentiti nell’ambito dell’inchiesta che la procura di Agrigento ha aperto in merito la tragedia. Un’indagine al momento contro ignoti il cui reato contestato è quello di omicidio volontario plurimo. Si cerca, in particolare, di fare chiarezza sulla dinamica.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.