MER, 20 NOVEMBRE 2019

Processo Ecap: condannati a due anni un carabiniere ed un avvocato

Assolto invece un altro imputato: ecco le sentenze del processo di primo grado. (scorri per leggere il resto)
Processo Ecap: condannati a due anni un carabiniere ed un avvocato

Due condanne ed un’assoluzione: è questo il responso della sentenza di primo grado pronunciata nelle scorse ore presso il tribunale di Agrigento nell’ambito del cosiddetto “processo Ecap”.

Si tratta, in particolare, del procedimento successivo all’inchiesta su presunti favori in cambio di assunzioni. Ad essere condannati sono il Carabiniere Antonio Arnese e l’avvocato Ignazio Valenza: per entrambi la sentenza recita due anni di carcere. Assolto invece il luogotenente Vincenzo Mangiavillano.

Secondo l’accusa, Arnese avrebbe preteso l’assunzione da parte di Valenza della moglie. All’epoca dei fatti, nel 2013, Arnese è comandante del nucleo ispettorato del lavoro e, in cambio dell’assunzione della consorte presso l’istituto assistenziale Casa Amica, avrebbe attenuato i controlli al centro di formazione Ecap. Sia Casa Amica che Ecap all’epoca risultano presieduti dall’avvocato Valenza, da qui dunque le accuse di corruzione.

L’accusa aveva chiesto sei anni per Valenza e 3 anni e sei mesi per Arnese, oltre che due anni per l’assolto Mangiavillano.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.