GIO, 20 FEBBRAIO 2020

Rischiano licenziamento, lavoratori Hydortecne chiedono tavolo con la Prefettura

Nell’acceso dibattito è emersa la grandissima preoccupazione dei lavoratori della società riguardo lo stato d’incertezza inerente il futuro lavorativo dei dipendenti che risulta essere insostenibile e non più procrastinabile. (scorri per leggere il resto)
Rischiano licenziamento, lavoratori Hydortecne chiedono tavolo con la Prefettura

Si è celebrata venerdì l’assemblea dei lavoratori della società Hydortecne srl partecipata e controllata da Girgenti Acque.

Nell’acceso dibattito è emersa la grandissima preoccupazione dei lavoratori della società riguardo lo stato d’incertezza inerente il futuro lavorativo dei dipendenti che risulta essere insostenibile e non più procrastinabile.

“Ancora una volta – scrivono in una nota congiunta i comparti di Cgil, Cisl e Uil, rappresentati rispettivamente da Cipolla, Sessa e Sammartino – si ribadisce che i servizi svolti dai circa 150 lavoratori della società sono essenziali e vitali per il regolare svolgimento del Servizio Idrico Integrato gestito dalla Girgenti Acque spa”.

“Le scrive O.O.S.S. chiedono nuovamente l’istituzione di un tavolo prefettizio alla presenza dei commissari straordinari di Girgenti Acque e dell’Ati Ag9 atto ad ottenere concrete risposte e scongiurare inevitabili azioni che potrebbero creare disservizi nel Sistema Idrico Integrato con le naturali conseguenze del caso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.