GIO, 24 OTTOBRE 2019

Favara: scritte razziste sui muri trovate in via Fratelli Cervi

Sul caso indaga la locale tenenza dei Carabinieri. (scorri per leggere il resto)
Favara: scritte razziste sui muri trovate in via Fratelli Cervi

Di Giuseppe Monscato – SiciliaOnPress

Scritte razziste contro i “negri” con contorno di Svastiche Naziste e SS sono apparse oggi su un muro a Favara.“Niger Raus” con annessa la nefasta croce uncinata simbolo nazista e “Basta negri” con vicino la sigla SS “SchutzStaffel” letteralmente le “Squadre di Salvaguardia” di Hitler, sono state scritte con vernice nera sui muri di due abitazioni di via Fratelli Cervi, una traversa della principale via Pietro Nenni.

La prima frase “Niger Raus” fa capire certamente che a scrivere è stata una persona di una certa “cultura” in quanto “Niger”potrebbe essere “Neger” ovvero “negro” in tedesco, oppure “Nigeria”, mentre “Raus” in lingua tedesca vuol dire “fuori”, accanto, come si vede in foto la nefasta Croce Uncinata del Terzo Reich Più semplice la seconda scritta “Basta negri” anch’essa accompagnata da un altro simbolo nazista ovvero le “SS”.

Nelle vicinanze di Via Fratelli Cervi era operante, sembra che adesso sia chiusa, una Comunità che ospitava diversi migranti. Diciamo subito che Favara non è razzista ne tantomeno nazista. E’ stata una delle prime città ad ospitare nel proprio cimitero le salme di alcuni migranti morti in diversi naufragi nel Canale di Sicilia. I militari della Tenenza di Favara agli ordini del Tenente Giovanni Casamassima hanno inoltrato una nota informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento e stanno svolgendo le indagini per cercare di risalire agli autori nelle scritte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.