MAR, 10 DICEMBRE 2019

“Niente più pesca del novellame”: la Regione revoca l’autorizzazione

Ad annunciarlo è l'associazione culturale ambientalista MareAmico (scorri per leggere il resto)
“Niente più pesca del novellame”: la Regione revoca l’autorizzazione

Ad appena 24 ore dalla protesta di Mareamico il Dipartimento della Pesca dell’assessorato Regionale ha sospeso l’efficacia del provvedimento che autorizzava, “per ragioni scientifiche” la pesca del rossetto e del cicirello nei mari siciliani: da oggi è nuovamente vietata la pesca del novellame.

Della vicenda se ne riparlerà domani, durante l’incontro tecnico con le direzioni marittime e le marinerie in assessorato.

L’autorizzazione del 20 febbraio 2019, che consentiva la pesca del rossetto e del cicirello – con la scusa della ricerca scientifica – è un provvedimento criminogeno ed una vera e propria istigazione a delinquere, poichè rendeva inutili i controlli da parte delle Forze dell’ordine ed apriva al mercato illegale del bianchetto – la cui pesca è sempre stata illegale – ed infine metteva la Sicilia a rischio della procedura di infrazione comunitaria.

Si ritiene che la pesca del novellame sia una pesca insostenibile per l’ambiente, per il mare ed anche per i pescatori e pertanto deve essere abolita.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.