VEN, 20 SETTEMBRE 2019

Inchiesta per voto di scambio, 96 indagati: spunta anche il nome di Totò Cuffaro

Anche l'ex presidente della regione siciliana tra i 96 raggiunti da un avviso di conclusione delle indagini da parte della procura di Termini Imerese (scorri per leggere il resto)
Inchiesta per voto di scambio, 96 indagati: spunta anche il nome di Totò Cuffaro

C’è anche l’ex governatore della Regione Sicilia fra i nomi che compaiono nei 96 avvisi di conclusione indagini nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Termini Imerese.

L’accusa è di voto di scambio e riguarda – così come riportato dall’Ansa – le elezioni regionali del 2017, nonché le amministrative di Termini Imerese. I 96 avvisi di conclusione delle indagini riguardano altrettanti politici fra assessori, deputati e sindaci.

L’inchiesta sarebbe nata dal “caso” dei fratello Salvino e Mario Caputo, il primo ex deputato regionale ed ex sindaco di Monreale, che a causa di una condanna (per abuso d’ufficio ndr) non poteva essere candidato; fu allora deciso di candidare il fratello Mario, nome al quale fu aggiunto quello di “detto Salvino” che – secondo la Procura – avrebbe indotto gli elettori a votare un candidato scambiandolo per l’altro.

Sempre secondo quanto riportato dall’Ansa, questo stratagemma portò ad una presunta manipolazione dei voti. Un giro fatto anche di favori, promesse e scambi che riguardavano posti di lavoro, esami di maturità e ammissioni ai test per le facoltà a numero chiuso.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.