GIO, 18 LUGLIO 2019

Faida lungo l’asse Favara – Liegi, continuano le indagini

Continuano senza sosta le indagini nell’ambito della maxi inchiesta per cercare di fare chiarezza sui fati di cronaca che negli ultimi mesi vedono un collegamento fra l’asse Favara-Liegi (scorri per leggere il resto)
Faida lungo l’asse Favara – Liegi, continuano le indagini

In particolare, la Direzione distrettuale antimafia di Palermo, ha voluto ascoltare uno dei cugini di Emanuele Ferraro, il 40enne ucciso in un agguato a Favara in via Diaz l’8 marzo dello scorso anno. Si cerca di fare luce e mettere insieme i pezzi di un puzzle per capire se ci siano dei collegamenti anche con il tentato omicidio del favarese Carmelo Nicotra avvenuto il 23 maggio del 2017. Casi ai quali si aggiunge anche quello dell’omicidio di Carmelo Ciffa, il 42enne di Porto Empedocle ucciso il 26 ottobre del 2016 a Favara davanti ad un supermercato di corso Vittorio Veneto.

I magistrati hanno ascoltato anche Francesco Di Benedetto, il 28enne di Favara indagato per il tentato omicidio di Nicotra; si tratta di uno dei coinvolti nella vicenda che vede anche nei guai altri giovani favaresi, alcuni dei quali con legami parentali con Ferraro.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.