MAR, 18 GIUGNO 2019

Porto Empedocle, ritorna l’incubo delle frane: smottamento in via Lincoln

Dieci famiglie evacuate a seguito del distacco di detriti e materiale dal costone di Vincenzella, torna la paura nella cittadina portuale (scorri per leggere il resto)
Porto Empedocle, ritorna l’incubo delle frane: smottamento in via Lincoln

Fonte foto: Grandangolo.it

Ancora una volta è il costone di Vincenzella a creare problemi e grattacapi: in quest’area a strapiombo che digrada fino alla sottostante via Lincoln a Porto Empedocle, da anni si registrano frane e smottamenti.

Il pericolo maggiore è rappresentato dalla presenza di numerosi palazzi, alcuni di recente costruzione, che ospitano centinaia di famiglie. Già nell’ottobre del 2009 un distacco di materiale roccioso crea panico e pericoli nella via sopra citata, in questo martedì mattina si calcola che qualcosa come 800 tonnellate di detriti siano finiti a ridosso di un palazzo e solo per puro caso si è evitata la tragedia.

La zona in questione è tra quelle incluse nel rischio “R4”, il massimo nella scala che calcola il livello di pericolosità relative a frane e smottamenti.

Scattato l’allarme, sul posto sono giunti i mezzi delle forze dell’ordine e di soccorso. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma sono dieci le famiglie fatte evacuare in via precauzionale.

Sull’AdnKronos il sindaco Ida Carmina punta il dito contro le concessioni edilizie rilasciate in passato: “Come si fa a rilasciare una concessione edilizia – dichiara il primo cittadino all’agenzia di stampa – a cinque metri da un costone franoso anche se ancora non c’era il vincolo idrogeologico?”.

Sempre secondo quanto riferito dall’AdnKronos, la licenza per la costruzione del palazzo investito dalla frana delle scorse ore risale al 2006, il vincolo sull’area è invece più recente.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.