GIO, 24 OTTOBRE 2019

Revocato l’affidamento in prova, scatta l’arresto per Giuseppe Arnone

La notifica dell'arresto arrivata mentre l'avvocato si trovava presso il tribunale di Agrigento (scorri per leggere il resto)
Revocato l’affidamento in prova, scatta l’arresto per Giuseppe Arnone

Avrebbe violato alcune disposizioni del tribunale di sorveglianza e per questo dunque si è deciso per lo stop all’affidamento ai servizi sociali per Giuseppe Arnone, avvocato ed ex esponente politico tra i più noti in città.

Per lui è scattata quindi l’ordinanza di custodia in carcere. Arnone – come riposta l’AdnKronos – già arrestato nel novembre 2016 ma poi scarcerato dopo che il Tribunale del Riesame aveva annullato l’ordine di arresto per l’ipotesi di reato di estorsione, è finito ora agli arresti per violazione dell’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza.

Il legale – sempre secondo quanto riportato dall’AdnKronos – era stato affidato ai servizi sociali dopo una condanna per calunnia ai danni di un giudice e per due condanne per violenza privata.

La notifica dell’arresto è avvenuta direttamente al tribunale di Agrigento, dove l’avvocato si trovava per ragioni professionali.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.