GIO, 02 APRILE 2020

Condannato per bancarotta fraudolenta imprenditore agrigentino

Quattro anni e sei mesi all'imprenditore (scorri per leggere il resto)
Condannato per bancarotta fraudolenta imprenditore agrigentino

Condanna a quattro anni e sei mesi di reclusione per un imprenditore di Racalmuto accusato di bancarotta fraudolenta. I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento hanno anche condannato il figlio dell’imprenditore a due anni.

Secondo l’accusa, l’imprenditore fece sparire risorse, mezzi e capitali con operazioni simulate per far finire tutto in altre aziende del suo stesso gruppo al fine di sottrarsi di alcuni debiti in vista del fallimento.

Come si ricorderà, il pm aveva chiesto otto anni di reclusione per l’imprenditore agrigentino, mentre per il figlio erano stati chiesti tre anni e nove mesi.

Per la difesa dei due imputati “tutte le operazioni sono state compiute in assenza di dolo e che la ricostruzione delle operazioni al centro del processo presenta evidenti lacune”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.