MAR, 10 DICEMBRE 2019

Frana Porto Empedocle, continua il monitoraggio per prevenire altri pericoli

Un intero complesso residenziale a rischio dopo lo smottamento dei giorni scorsi, MareAmico: "Ecco cosa succede quando si costruisce in punti sbagliati" (scorri per leggere il resto)
Frana Porto Empedocle, continua il monitoraggio per prevenire altri pericoli

Non si conosce la data del rientro delle dieci famiglie sfollate a seguito della frana dei giorni scorsi lungo il costone di Vincenzella, a Porto Empedocle.

Ma del resto la situazione appare complicata: dalla scarpata che da anni crea problemi, per di più quando nella sottostante via Lincoln vengono costruiti alcuni complessi residenziali, si è staccata una modesta quantità di roccia e le piogge della scorsa settimana potrebbero aver aumentato i pericoli.

“Questo succede quando ci si ostina a costruire nei posti sbagliati – afferma in un comunicato l’associazione MareAmico Agrigento – Poi non ci dobbiamo sorprendere quando accadono le disgrazie”.

Il problema adesso è scongiurare lo sgombero di altre abitazioni, in quanto la frana minaccia un intero palazzo costruito in anni recenti. Un incontro si è svolto presso la sede dei Vigili del Fuoco di Agrigento per fare il punto della situazione in presenza del Prefetto, del Genio civile e dell’amministrazione empedoclina: l’obiettivo è pianificare gli interventi, ma il tutto sembra una vera corsa contro il tempo.

Di seguito, un video girato dalla stessa associazione MareAmico Agrigento:

 

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.