LUN, 20 MAGGIO 2019

“Quasi 12”, successo per la prima proiezione del documentario: intervista a Gero Tedesco

Proiettato martedì sera al cinema Astor di Agrigento il film-documentario “Quasi 12. Nessun colpevole” scritto e diretto dal giornalista Gero Tedesco (scorri per leggere il resto)
“Quasi 12”, successo per la prima proiezione del documentario: intervista a Gero Tedesco

Il documentario ha voluto ripercorrere la triste vicenda della morte del piccolo favarese Stefano Pompeo, ucciso  dalla mafia la sera del 22 aprile del 1999, quando venne raggiunto da alcuni colpi di fucile esplosi all’indirizzo di un fuoristrada di proprietà di un presunto boss di Cosa Nostra favarese. I sicari erano convinti di avere fatto centro, di avere eliminato il nemico, ma si sbagliavano. A morire fu il piccolo Stefano Pompeo.

“Da quel giorno – afferma il giornalista Gero Tedesco – nessuno è stato indagato per la morte del bambino, nessuno ha mai rivelato particolari sull’agguato, nessuno ha promosso la riapertura del caso. La morte di un bambino è finita così nell’oblìo”.

Un grande successo al Cinema Astor, con la presenza di numerose autorità civili e militari oltre che ai genitori del piccolo Stefano. Presente anche l’arcivescovo di Agrigento, il cardinale Francesco Montenegro.

Il docu-film, edizioni Fuoririga, ha visto la realizzazione grazie alle musiche originali di Davide Lo Iacono e degli Eimog; il montaggio è stato curato da Davide Sclafani, che ha altresì effettuato, insieme a Marco Martorana, le riprese; la ricerca storica è di Silvio Schembri, Gero Tedesco e Michele Ruvolo, mentre, la fotografia di Manuela Lino.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.