VEN, 22 NOVEMBRE 2019

Niente fusione tra Cammarata e San Giovanni Gemini, referendum non raggiunge il quorum

I due comuni continueranno ad essere distinti, non è stato raggiunto il 50%+1 dei voti necessari per rendere valido il referendum (scorri per leggere il resto)
Niente fusione tra Cammarata e San Giovanni Gemini, referendum non raggiunge il quorum

Non nascerà alcun “super comune” dei Monti Sicani in provincia di Agrigento: Cammarata e San Giovanni Gemini resteranno due enti distinti e separati, l’iter per la loro fusione si è infranto con il mancato quorum nell’apposito referendum popolare.

Si è fermato intorno il 25% infatti il dato degli elettori che sono andati alle urne per il quesito referendario sulla fusione fra i due comuni.

Nessuna fusione dunque con i sostenitori del “Sì” delusi dal risultato raggiunto; l’arma vincente per il comitato del “No” è stato dunque l’astensionismo.

Per ottenere la validità del referendum occorreva almeno il voto della metà più uno degli aventi diritto. Si andrà quindi avanti con l’attuale sistema dei due comuni confinanti tra loro, vicini urbanisticamente ma divisi sotto il profilo della comunità.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.