VEN, 15 NOVEMBRE 2019

In meno di 24 ore, due sbarchi fantasma nell’agrigentino

Una situazione che rischia di diventare problematica nelle prossime settimane (scorri per leggere il resto)
In meno di 24 ore, due sbarchi fantasma nell’agrigentino

Immagine di archivio 

Ancora uno sbarco fantasma sulle coste agrigentine. Questa volta i migranti sono riusciti a sbarcare a Lampedusa, sulla spiaggia della Guitgia.

A rintracciare gli extracomunitari sono stati i militari dell’Arma dei Carabinieri della locale stazione che hanno fermato i 25 migranti, fra cui 5 donne, tutti di origine subsahariana. Si tratta del secondo sbarco fantasma, nel giro di poche ore, sulle coste agrigentine; ieri lo sbarco era avvenuto a Siculiana.

I migranti sarebbero sbarcati con una piccola imbarcazione di circa 8 metri, ritrovata poco dopo dalle Forze dell’Ordine. Gli extracomunitari sono stati trasferiti all’hotspot dove sono state avviate le procedure di identificazione.

Dopo aver bloccato il gruppo di migranti, i militari dell’Arma hanno, naturalmente, cercato – lungo la costa – la “carretta del mare” utilizzata. Una piccola imbarcazione – di 8 metri – che è stata poco dopo ritrovata e sequestrata.

I 25 subsahariani sono stati portati tutti dall’altra parte dell’isola: all’hotspot di contrada Imbriacola dove sono state avviate le collaudate procedure di identificazione. Quanto è accaduto stanotte a Lampedusa è il secondo sbarco “fantasma” che si registra in altrettanti notti consecutive nell’Agrigentino.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.